Radio Nettuno

Volley – La MT Motori non sbaglia e vince a Perugia per 3-1

29 Febbraio 2016
Volley – La MT Motori non sbaglia e vince a Perugia per 3-1

PERUGIA VOLLEY – MT MOTORI ELETTRICI 1-3
(10-25, 21-25, 25-21, 22-25)
Perugia: Ragnacci ne, Cicogna ne, Baruffi, Chiavatti (L), Puchaczewski, Cruciani 5, Di Romano 4, Mearini 12, Pani ne, Barbolini 14, Mancuso 5, Catena 16, Santibacci ne. All.Bovari.
Idea Volley: Rapisarda, Boriassi 8, Severi (L) ne, Fiore 26, Aluigi 6, Aloisi ne, Mazzini (L), Peluso, Rubini 15, Gentili 8, Sarego ne, Arbizzani ne. All.Guidetti.

Impresa della Mt Motori Elettrici Idea Volley che sbanca Perugia per 3-1 conquistando lo scontro diretto che vale il terzo posto in classifica ed il conseguente rientro in zona play off. La cura Guidetti, all’esordio sulla panchina bolognese, funziona alla perfezione.
Il tecnico conferma il sestetto classico, con la diagonale Peluso–Fiore, la Rubini e la Aluigi in banda e la Gentili e la Boriassi al centro, con la sola eccezione del libero Mazzini, schierata al posto dell’infortunata Severi.
La Mt Motori, preparata al meglio per una partita fondamentale per il proseguimento della stagione, ha cominciato con il piede giusto, molto concentrata nel fondamentale della battuta, che ha messo in difficoltà la ricezione di Perugia, e solida mentalmente nel chiudere il conto senza concedersi distrazioni (25-10).
Nel secondo set la musica non è cambiata, nonostante la crescita difensiva della Tuum, perchè Emanuela Fiore, top scorer del match con 26 punti e nettamente migliore in campo, ha fatto la differenza con continuità, dimostrando di essere un riferimento importante per il gioco dell’Idea Volley. Perugia ha provato a reagire, ma Elisa Peluso e compagne sono state brave a portare a casa anche il secondo parziale (25-21). Nel terzo è uscito tutto l’orgoglio della Tuum, aggrappata alle iniziative della Catena e della Barbolini, che hanno cercato di riaprire il match, nonostante una Mt Motori sempre viva. E che nel quarto parziale ha svoltato: sul 10-10 break di 6-0 per Bologna, Perugia ha provato a rientrare (19-17), ma le ragazze di Guidetti hanno retto l’urto fino a quando Giulia Rubini ha realizzato il quindicesimo punto della sua partita mandando in archivio un successo fondamentale per il morale e per la classifica. Che ora vede la Mt Motori al terzo posto solitario, con due lunghezze di vantaggio su Perugia, quarta, e a soli due punti da Orvieto, secondo.
Per prima cosa – commenta il coach Ettore Guidetti – vanno ringraziate queste ragazze, brave da subito a mettersi a disposizione e a credere, in poco tempo, al lavoro fatto. Hanno dimostrato un carattere incredibile in una partita vera: il quarto set l’abbiamo vinto noi, non ce l’hanno regalato loro. Sul 17-11 c’è stato un allungo importante e sul 22-20 abbiamo retto bene. La differenza l’abbiamo fatta noi. Quella di oggi è stata la prestazione di una squadra forte mentalmente e di cuore. Ne esco molto, ma molto rafforzato. C’è da fare davvero i complimenti ad un gruppo che ha dimostrato tanto in una settimana difficile”. Conquistando un terzo posto che, al momento, varrebbe l’accesso ai play off. “Sicuramente sono molto contento. Andare a vincere a Perugia non è mai stato facile, come ho sperimentato tante volte anche in serie A, perchè il pubblico c’è, il clima è caldo e l’avversario è tosto. Se il campionato finisse adesso, saremmo nei play off. E’ chiaro che quello espresso oggi è stato un buono gioco e che siamo riusciti a produrlo in poco tempo. Questo mi fa pensare di poter dare qualcosa di più a questo gruppo, che ha bisogno solo di piccole cose per poter proseguire al meglio il cammino verso l’obiettivo che ci siamo prefissati”.

Ti piace questo articolo? Condividilo!