Radio Nettuno

Virtus – Valli: “A Milano una sfida (quasi) da EuroLega”

22 Febbraio 2014
Virtus – Valli: “A Milano una sfida (quasi) da EuroLega”

Trasferta difficile, in casa della squadra che tutti hanno indicato, già a inizio stagione, nel ruolo (scomodo) di grande favorita. La Virtus si prepara ad affrontare l’EA7 Milano nella sua tana, e coach Giorgio Valli sa bene che servirà anche più del massimo.
Usciamo da una settimana intensa, già martedì avevamo rivisto gli errori fatti a Montegranaro e abbiamo ben chiaro quello che è successo. Non bisognerebbe mai fare l’errore di snobbare chi si ha di fronte. Non possiamo farlo con nessuno, perché noi non siamo nessuno. Certo, ognuno di noi sa cosa significhi far parte della Virtus, ma la realtà è quella di una squadra giovane, con tanti esordienti che devono ancora ‘diventare’ la Virtus… Nessuno va considerato inferiore, perché ogni domenica dobbiamo dimostrare qualcosa. Mi conforta sapere che tutti abbiamo ben chiaro in mente quello che è successo una settimana fa, e non intendiamo ripetere situazioni che ci hanno danneggiato”.
Nessuno è inferiore e se qualcuno sulla carta è superiore va affrontato con la massima consapevolezza e la massima attenzione.
Milano è una squadra di grande spessore, credo che ne uscirà una partita molto fisica, tra l’altro diretta da arbitri di valore europeo. Sarà quasi una sfida da Eurolega e noi dobbiamo affrontarla, arrangiandoci al meglio, sapendo che sul perimetro soprattutto abbiamo minor stazza fisica. Dovremo cercare di fare al meglio le cose che sappiamo fare, lavorare su palle vaganti, passaggi, cercando di non concedere secondi tiri. Sì, è un avversario di livello europeo, ma questo è il menù e noi dobbiamo mangiare”.
Uno sguardo dentro, prima di guardarsi attorno. Così Valli ha cercato di intervenire sul gruppo su cui sta lavorando.
Dobbiamo cercare di tenere ancor meno la palla in mano, cercare il compagno con assiduità. Loro sono più completi e lo sappiamo, ma io guardo alla Virtus, provo a farla crescere. Questa sarà una partita dura anche per Hardy, a cui chiederò più minuti in regìa, anche se Walsh gli darà una mano importante. E’ stata una settimana un po’ problematica. Ieri Matt ha subìto un lieve stiramento al gluteo, Fontecchio ha sofferto per un piccolo stiramento al tendine d’Achille, ma sono stati entrambi rimessi in pista dai nostri bravissimi fisioterapisti. Ebi non ha dormito tutta notte, ha un notevole problema a un dente che non gli dà pace. Vedremo se metterlo in pista, nel caso è pronto Jordan a entrare nei dodici”.

Ti piace questo articolo? Condividilo!