Radio Nettuno

Trieste ko, Virtus in finale a Parma al “Memorial Bertolazzi”

8 Settembre 2018
Trieste ko, Virtus in finale a Parma al “Memorial Bertolazzi”

SEGAFREDO – ALMA 72 – 67
(20-17; 38-34; 51-47)
Virtus: Punter 14, Martin 6, Pajola 6, Taylor 8, Baldi Rossi 12, Cappelletti, Kravic 6, Berti ne, M’ Baye 4, Cornooh, Qvale 16. All. Sacripanti.
Alma Trieste: Coronica, Walker 25, Fernandez, Spina, Write 14, De Angeli, Janelidze 7, Cavaliero, Sanders 6, Knox 2, Mosley 13, Cittadini. All. Dalmasson.

Virtus-Alma, direbbe chi ama “inglesizzare”, è un remake con upgrade. Due società storiche della pallacanestro italiana che si erano incrociate al PalaAlma in gara3 della finale-promozione di Serie A2, a fine stagione 2016-2017. La partita del 3-0 bianconero, con festa in campo e ritorno in Serie A. Al “Memorial Bertolazzi” di Parma, sul parquet del PalaCiti, la sfida si ripropone tra due squadre di Serie A, perché la truppa di Dalmasson, dopo quella sconfitta, ha rifatto il giro completo e nella stagione successiva è tornata a sua volta tra le grandi. Oggi è un faccia a faccia che serve a progredire, per entrambe le squadre, in vista dell’inizio della stagione, quella con i due punti in palio ad ogni passo.
Vince la Virtus Segafredo, 72-67, un faccia a faccia sempre vivo e senza cadute di ritmo. Vince e vola dritta in finale (domani alle 20.30, PalaCiti). Bello che accada qui, di rivedersi. In una kermesse dedicata a un ragazzo sfortunato che in casa Virtus ha messo le basi per la carriera di giocatore: Matteo Bertolazzi ha fatto tutto il cammino delle giovanili bianconere, ha esordito in prima squadra nella stagione 1996-1997, prima di prendere altre strade e di un finale triste, quando una malattia dannata ha avuto la meglio su un fisico da atleta di soli trentaquattro anni.

Ti piace questo articolo? Condividilo!