Radio Nettuno

Tacopina-Saputo, è guerra di soldi. E si va in tribunale

12 Settembre 2015
Tacopina-Saputo, è guerra di soldi. E si va in tribunale

Non è più importante la carica di presidente o il potere decisionale. Quella tra Joe Tacopina e Joey Saputo è divenuto solo una guerra di soldi. Come riportato da Repubblica e da ilpallonegonfiato.com l’avvocato porterà in tribunale (meglio, davanti alla Corte Suprema di New York) il magnate canadese per vedersi riconosciuto ciò che gli accordi intercorsi tra i due a fine 2014 avevano stabilito. In ballo c’è uno stipendio da 8o0mila euro lordi (con in più un doppio bonus da 400mila euro)  e soprattutto una “buonuscita” di 5 milioni di dollari. E Saputo che fa? Al momento non c’è una posizione ufficiale della società, ma di sicuro Saputo rivendica che l’accordo sarebbe stato valido se Tacopina avesse mantenuto il 30% delle quote, situazione che ad oggi con gli aumenti di capitale sottoscritti nei mesi successivi dall’imprenditore canadese, si è modificata sensibilmente. E inoltre, lo stesso Saputo avrebbe rimosso Tacopina dall’incarico di presidente del Bologna già lo scorso 1 settembre.  In attesa delle repliche di rito, non resta che aspettare i pronunciamenti di quella che sembra a tutti gli effetti una nuova guerra interna alla società.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!