Radio Nettuno

Segafredo show-time contro l’Andrea Costa Imola

15 Gennaio 2017
Segafredo show-time contro l’Andrea Costa Imola

SEGAFREDO – ANDREA COSTA 100 – 76
(29-17; 59-31; 82-53)
Virtus: Spissu 9, Umeh 20, Pajola 11, Spizzichini 9, Ranocchi, Petrovic, Ndoja ne, Rosselli 4, Michelori 15, Oxilia 4, Penna 10, Lawson 18. All. Ramagli.
Imola: Tassinari 3, Cohn 19, Cai ne, Maggioli 6, Wiltshire ne, Ranuzzi 7, Prato 6, Preti, Hassan 16, Hubalek 19. All. Ticchi.

Come all’andata, la Virtus sconfigge nettamente Imola e rimane saldamente in vetta alla classifica. Straripante la prestazione al tiro dei bianconeri che, grazie soprattutto al tiro da 3 punti, ha chiuso la pratica Andrea Costa all’intervallo. Cinque i giocatori in doppia cifra, con Spissu e Spizzichini a quota 9.
La cronaca: Ticchi cercava di sorprendere la Segafredo alternando zona e uomo, ma, dall’8-7 del 4’, iniziava la cavalcata dei bianconeri: gioca da tre punti di Michelori e 18-10 al 6’; schiacciata di Lawson e 26-13 all’8’. Il pugno del knock out arrivava nelle prime curve della seconda frazione con le bombe di Lawson, Penna e Spizzichini (40-20 al 13’). La Virtus era una macchina da canestri tanto che andava al riposo sul +28 e con un clamoroso 10/16 dai 6,75.
Nella ripresa gli ospiti onoravano la partita e rientravano a -18, sul 71-53 al 28’, con un ottimo Cohn. Ramagli spendeva il suo secondo time out e, con un break di 16 a 0, le Vu nere chiudevano ogni discorso. Poi, spazio per tutti, con Pajola, ottima la sua performance balistica, che realizzava la bomba del 100-72 a 2’ dalla fine.

Ti piace questo articolo? Condividilo!