La punizione decisiva con la Fiorentina, una traiettoria perfetta che ha fatto esplodere tutto lo stadio Dall’Ara.
Riccardo Orsolini si è preso la scena nel giorno dell’Epifania, tra qualche dolciume per i bambini, regalando a tutti i tifosi del Bologna una grande e meritata gioia.
Sta vivendo un grande momento il ragazzo di Ascoli che dopo la panchina “punitiva” contro il Milan, ha giocato tre partite di altissimo spessore rispettivamente contro Atalanta, Lecce e Fiorentina.
Un trittico di gare in cui il suo Bologna ha raccolto 7 punti e lui ha collezionato 3 gol, tutti pesantissimi per portare punti alla causa rossoblù.
In questo girone di andata, con ancora la partita di Torino da disputare, i numeri di Orsolini sono stupefacenti: 16 da titolare, 2 da subentrante, 5 gol realizzati e 5 assist forniti ai compagni.
Statistiche da giocatore che ha un chiaro obiettivo in testa: l’europeo 2020.
Mancini lo segue, Mihajlovic lo sta facendo diventare sempre più maturo, Riccardo si sta caricando di responsabilità e le sue prestazioni sono a testimoniare come la crescita di questo ragazzo sia sempre più plausibile.
Sarà complicatissimo vedere il numero 7 rossoblù indossare la maglia della Nazionale per l’europeo estivo che sta arrivando, forse più utile rimanere con i piedi per terra, essere consci della forza di un futuro campione da gustarsi con la maglia del Bologna.
La crescita del club passa dal mancino di Orsolini e la crescita di Riccardo passa dai risultati sportivi del Bologna.

Redazione Radio Nettuno

Riccardo Orsolini, momento magico

[foto Bologna FC]

Follow by Email
Facebook
Twitter
Telegram