Radio Nettuno

Qualificazioni Mondiali Russia 2018 super Lewandowski e una Germania che rasenta la perfezione

9 Ottobre 2016
Qualificazioni Mondiali Russia 2018 super Lewandowski e una Germania che rasenta la perfezione

La terza giornata di Qualificazioni al Mondiale di Russia 2018 , ci regala una giornata piena di emozioni e gol, che incomincia con la vittoria dell’Inghilterra di Sothgate contro Malta, dopo il terremoto mediatico delle scorse settimane, vittoria della Germania che batte  la Repubblica Ceca, super Lewandowski nella vittoria della Polonia contro la Danimarca e cinquina di Romania e Montenegro che si portano in vetta al gruppo E.

Gruppo F

Inghilterra-Malta 2-0

Le prime emozioni arrivano  con Sturridge che dopo venti minuti manca la prima grande occasione dentro l’area piccola dopo un rimpallo favorevole con  la palla che finisce oltre la traversa, l’attaccante  del Liverpool segna poco dopo un gran gol di testa, anticipa Borg e la mette nell’angolino destro.

Ovviamente è  l’Inghilterra a fare gioco  e al 37′ arriva il raddoppio con Dele Alli, che sfrutta la brutta respinta centrale di Hogg e segna il suo primo gol in una competizione ufficiale con la Nazionale, nel secondo tempo succede poco o nulla con Rooney che sfiora il gol su punizione.

Scozia-Lituania 1-1

Atmosfera fantastica ad Hampden Park, con i padroni di casa della Scozia che parte molto forte, la Lituania si difende con ordine e prova a reagire, ma sono i padroni di casa che sprecano tante occasioni e la legge del calcio colpisce ancora una volta,  con il vantaggio della Lituania  al 59′ con Cernych che sblocca il risultato, ma la Scozia nella ripresa va all’assalto della Lituania e all’89’ McArthur segna il gol del pareggio, che fissa il risultato sul 1-1.

Slovenia-Slovacchia 1-0

Partono bene i padroni di casa, subito offensivi, poi cala un po’ il ritmo e gli slovacchi prendono forza, la prima azione pericolosa viene da Mak, che aggancia un passaggio e solo davanti al portiere scarica il tiro  purtroppo centrale con  Oblak che blocca senza problemi, nel secondo  Katanec azzecca la mossa,  Kronaveter, appena entrato, segna il gol dell’1-0 e porta a casa tre punti importanti.

Classifica, gruppo F : Inghilterra 6, Scozia 4, Slovenia 4, Lituania 2, Slovacchia 0, Malta 0.

Gruppo C

Germania- Repubblica Ceca 3-0

La Germania parte subito forte e apre le marcature con Müller che al 13′ del primo tempo sfrutta un velo di Ozil e con un gran destro da fuori area spiazza Vaclik1-0 e segna il gol numero 35 in Nazionale per l’attaccante del Bayern Monaco, la Repubblica Ceca fatica a trovare spazi, il primo tempo finisce con una squadra solo in campo la Germania, non cambia il copione nel secondo tempo e Kross segna il gol del raddoppio con un tiro rasoterra preciso e tagliente, al 65′ arriva anche il gol del 3-0, con Hector che pesca in area Müller che chiude sul primo palo di prima con uno splendido movimento e segna la sua doppietta e il gol n. 36 alla faccia di chi dice che è un giocatore in crisi.

Irlanda del Nord-San Marino 4-0

La nazionale del Titano resiste fino al 26′ del primo tempo quando Davis trasforma un rigore, concesso per una trattenuta in area, nella  ripresa San Marino resta in dieci dopo l’espulsione di Palazzi al 50′ con la partita che finisce con gli irlandesi che possono fare quello che vogliono, infatti  Lafferty segna il raddoppio al 79′ e dopo pochi minuti Ward e Lafferty chiudono definitivamente la partita.

Azerbaigian-Norvegia 1-0

Sblocca l’Azerbaigian con Medvedev che tutto solo dal limite dell’area trova l’angolo e colpisce, il gol sveglia una Norvegia che gioca sotto ritmo, che alza il baricentro ma non sfrutta le tante occasioni create,  non riesce a pareggiare ed incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo il pesante ko contro la Germania, per sperare di arrivare agli spareggi dovrà sicuramente cambiare passo ed incominciare a non sottovalutare gli avversari in teoria più abbordabili.

Classifica gruppo C : Azerbaigian 6, Germania 6, Irlanda del Nord 4, Repubblica Ceca 1, San Marino 0, Norvegia 0

Gruppo E

Polonia-Danimarca 3-2

Dopo la clamorosa sconfitta in Kazakistan, la Polonia  cercava  il riscatto e a Varsavia ritrovano il sorriso, infatti la Polonia parte subito in attacco, prima grande occasione da gol con Milik di testa che prova a sorprendere Schmeichel sul primo palo con un cross morbido, ma senza successo, al 20′ inizia il Lewandoski show, infatti il centravanti del Bayer, sblocca la partita grazie all’azione in contropiede e segna di piatto sotto la traversa,  poi segna la doppietta con un rigore concesso per un’azione pericolosa di Vestergaard in area, al termine del primo tempo la Polonia perde per infortunio Milik, ma ci pensa ad inizio della ripresa sempre  Lewandowski a segnare il gol del 3-0,  dopo un minuto arriva però la prima rete degli ospiti con un pittoresco autogol di Glik, la Danimarca prova a riaprire con  Poulsen che al 69′ segna il gol del 2-3 su una sua bella incursione in area, la partita finisce qui con la Polonia che controlla partita.

Armenia-Romania 0-5

Partita sbloccata già al 3′ del primo tempo con un calcio di rigore, per un mani di Mkoyan, che viene anche espulso,  Stanciu realizza e porta subito la Romania in vantaggio, con la Romania in vantaggio sia nel punteggio che in superiorità numerica la partita prende già i favori dei Rumeni al 10′ quando arriva il raddoppio con un bel pallonetto di Popa e dopo un minuto arriva il 3-0 con l’esordiente Marin firma il tris, il primo tempo si conclude  con il quarto con il firmato da Stanciu, nel secondo tempo  Chipciu segna il quinto gol, favorito dalla papera di Beglaryan che si fa bucare con un rasoterra che passa sotto le gambe, per valutare la forza della Romania bisognerà aspettare altre partite.

Montenegro-Kazakistan 5-0

Una passeggiata di salute per il Montenegro, che parte forte con pressing alto ed aggressione degli spazi, infatto al 24′ arriva il gol del 1-0 al 24′  con Tomasevic che sfrutta un’ assist di Jovetic, nel secondo tempo  Jovetic da ancora spettacolo sfiorando il gol,  ma il  2-0 porta la firma del centrocampista dello Sporting Praga Vukcevic alla sua prima rete in Nazionale, al 64′ ecco anche il gol di capitan Jovetic che mette al sicuro il risultato, la quarta rete dei padroni di casa è un regalo del portiere kazako che al 73′ esce male e  Beqiraj in spaccata la butta dentro, il quinto gol porta la firma dell’ex viola Savic.

Classifica Gruppo E : Polonia 4, Romania 4, Montenegro 4, Danimarca 3, Kazakistan 1, Armenia 0.

Ti piace questo articolo? Condividilo!