Radio Nettuno

Punter segna la via e la Segafredo sconfigge Trieste

20 Gennaio 2019
Punter segna la via e la Segafredo sconfigge Trieste

SEGAFREDO – ALMA 82 – 74

(17-13; 35-27; 66-45)

Virtus Bologna: Punter 23, Martin 8, Moreira 10, Pajola 1, Taylor 5, Baldi Rossi 5, Cappelletti 2, Kravic 11, Venturoli ne, Aradori 5, Berti ne, M’Baye 12. All. Sacripanti.

Trieste: Coronica ne, Peric 9, Fernandez 12, Wright 5, Strautins 9, Cavaliero 13, Da Ros, Sanders 4, Knox 6, Dragic 4, Mosley 12, Cittadini. All. Dalmasson.

Basta un quarto, il terzo, alla Virtus per superare una Trieste ostica, ma decisamente inferiore ai bianconeri. La Segafredo non ha disputato una partita eccellente, ma, quando serviva, ha fatto la differenza, soprattutto con Punter.

E pensare che nella prima frazione erano stati i giuliani a condurre le operazioni fino al’11-13 dell’8’. I bianconeri faticavano in attacco anche a causa della giornata negativa del play Taylor, subito in polemica col metro arbitrale. Cappelletti rispondeva presente (19-13 all’11’), ma era Punter a dare la prima spallata per un +8 all’intervallo (35-27) fin troppo generoso per quello che si era visto sul parquet.

Nella ripresa Punter era un uragano dai 6,75, M’Baye si faceva, finalmente, notare e, così, grazie ad un’attenta difesa, il margine cresceva col passare dei minuti: 50-36 al 26’, 59-41 al 28’ e 66-45 sulla terza sirena. Una schiacciata di Baldi Rossi, dopo l’ennesima palla recuperate dalla Virtus, valeva il +23 (70-47 al 32’). Poi la luce si spegneva e Trieste, pian piano, si riportava sotto tanto da rientrare a -9 (77-68) ad un minuto dalla fine. 0/2 di Cittadini, appena entrato, dalla lunetta, rimbalzo Segafredo e game over.

Ti piace questo articolo? Condividilo!