Radio Nettuno

Presentata la Run Tune Up, Morandi farà la Mezza&Mezza

9 Settembre 2015
Presentata la Run Tune Up, Morandi farà la Mezza&Mezza

Mancano quattro giorni alla partenza della XIV edizione di Unicredit Run Tune Up, in programma nel centro storico di Bologna interamente chiuso al traffico il prossimo 13 settembre, domenica. Il percorso, ridisegnato in funzione del “Cantierone”, ha assunto caratteristiche di notevole scorrevolezza.

Gianni Morandi ha scelto: dopo il concerto serale con Claudio Baglioni al Foro Italico, auto verso Bologna e la formula della “Mezza&Mezza” con Pietro, il figlio diciottenne.

La “Mezza&Mezza” è una prova non competitiva sulla stessa distanza (21,097 km.) e sullo stesso percorso, con la formula della staffetta e squadre composte da due atleti, marito e moglie o compagni di allenamento, che si daranno il cambio esattamente a metà percorso, all’altezza di piazza XX Settembre.

Non è stata l’unica notizia fornita oggi nel corso della conferenza stampa in Sala Tassinari, nel cortile d’onore del Comune di Bologna. Per la parte agonistica, due grandi atleti del passato, Laura Fogli e Salvatore Bettiol (Diadora), hanno raccontato la loro esperienza.

Restando sul tema sportivo, è di alto livello l’elenco dei top runner che domenica saranno al via della gara. In campo maschile svettano i nomi dei keniani Cosmas Jairus Kipchoge (1.01.01 il personale, ottenuto alla Olomouc Half Marathon quest’anno), Henry Kimani Mukuria, Daudi Liokitok Makalla, a cui tenterà di opporsi il ruandese Jean Baptiste Simukeka, quarto un anno fa. Tra le donne, una debuttante d’eccezione: Silvia Weissteiner, trentaseienne portacolori della Forestale, 40 presenze in azzurro, ha deciso di affrontare l’avventura della maratona, passando prima per il suo test d’esordio sulla “mezza” proprio a Bologna. Troverà sulla sua strada le keniane Peninah Jerop, Arusel Hirut, Alemayehu Gebremikaiel, Caroline Cherono e Ruth Chebitok, protagonista quest’ultima di un gesto di fair play che ha fatto epoca alla maratonina di Pistoia, dove ha rinunciato a superare negli ultimi metri la battistrada Musakindi, in difficoltà a causa di un attacco di crampi.

I primati della corsa sono quelli del keniano Busendich Solomon Naibei, 1.01.19, che resiste dal 2009, e dell’etiope Boru Feyse Tadase, 1.10.08, che resiste dal 2010.

Per la parte istituzionale vanno segnalate le presenze dell’assessore allo sport Luca Rizzo Nervo, Elena Goitini (runner) per Unicredit, il colonnello Luca Torzani di Guardia di Finanza (accompagnato dagli atleti Ester Balassini e Lorenzo Dini), che ha presentato la rinnovata edizione di “conCORRIAMO per la Legalità” – a cui ha aderito anche Unindustria -, Rita Trombini di Ervet (animatrice del progetto Zero Waste sulla sostenibilità), Irene Calvo Crespo per  Centergross, Andrea Tieghi di Avis, Stefano Dalla Verità per Fondazione Forense, Claudio Zamagni di Loto Onlus, Thomas Giardini della Associazione Panificatori.

Ti piace questo articolo? Condividilo!