Radio Nettuno

Pallamano – Lo United vince a Modena e festeggia i play off

23 Gennaio 2018
Pallamano – Lo United vince a Modena e festeggia i play off

PANTAREI – UNITED 23-28 (p.t. 12-17)
Modena: Bonacini 1, Barbieri 3, Boni 1, Bortolotti 2, Di Felice 3, Di Matteo G. 3, Dondi 1, Jahollari 3, Mezzetti 1, Resci, Rolli, Albertini 2, Bassoli, Panettieri 3. All. Sgarbi.
Bologna United: Bosnjak 7, Bonassi 2, Savini 1, Cimatti 1, Gherardi 3, De Notariis, Pedretti 1, El Hayek, Rossi, Santolero, Racalbuto 1, Garau 8, Argentin 4. All. Tedesco.

Un pomeriggio da ricordare quello che l’United si è regalata al “Pala Molza” Modena. Nel più classico dei derby pallamanistici emiliani, i ragazzi di coach Tedesco, limitati da qualche acciacco ed assenze, colgono la decima vittoria in regular season e, complici i passi falsi di Cologne e Cingoli, accedono aritmeticamente, con tre giornate d’anticipo, alle Final Eight di Coppa Italia, ai play off Scudetto qualificandosi contestualmente al girone unico di Serie A previsto a partire dalla stagione 2018-19.
Coach Beppe Tedesco, opta per uno “starting seven” composto da Michele Rossi fra i pali, Tomislav Bosnjak, Stefano Bonassi e Simone Gherardi sugli esterni, Sebastiano Garau ed il neo acquisto Kevin De Notariis sulle ali e Lorenzo Pedretti in pivot.
L’inizio di gara è tutt’altro che positivo e vede i “canarini”, ancora a secco di punti nel girone di ritorno, tentare immediatamente la fuga con Mezzetti e Barbieri che portano il massimo vantaggio locale sino al 3-1. Bologna sembra irretita dalla lunga sosta e fatica a tirare fuori gli artigli: è capitan Sebastiano Garau a suonare la carica con ben cinque reti di seguito che permettono a Bologna di impattare prima, e mettere la freccia successivamente. La grinta del capitano ed un provvidenziale time out chiamato da coach Tedesco permettono a Bologna di chiudere la prima frazione di gioco avanti su di un confortevole 12-17, mandato a referto a tempo scaduto da un rigore procurato da Racalbuto e trasformato da Bosnjak, nel quale si mette in luce un buon Bonassi con un paio di conclusioni dalla lunga distanza.
Nella ripresa il canovaccio non cambia e Bologna tenta la fuga con un 0-3 che permette ai rossoblù di allungare sul 12-20. Un ritrovato Bosnjak, unito alla “verve” dei portieri Rossi ed El Hayek, e ad una compattezza di gruppo consentono ai rossoblù di gestire il vantaggio che varierà dal +5 al +8. Argentin e Gherardi martellano instancabilmente il malcapitato estremo difensore modenese Bonacini che non può impedire, nonostante una buona prova, ai rossoblù di chiudere avanti alla sirena sul 23-28. Top scorer della gara capitan Garau che mette a referto ben otto reti, sette delle quali nella sola prima frazione di gioco.
Piccola festa in mezzo al campo e subito calcolatrice alla mano: la vittoria, da sola, basterebbe solamente per qualificarsi alle Final Eight di Coppa Italia. A dare inizio alla vera festa ci pensano i risultati provenienti da Cologne (fermata in casa sul 22-22 dal Teramo) e Tavarnelle che batte Cingoli. Con questi due risultati Bologna incassa la certezza almeno del secondo posto con conseguente qualificazione ai play off scudetto ed al girone unico di Serie A della prossima stagione con ben tre giornate di anticipo sulla fine della Regular Season.

Ti piace questo articolo? Condividilo!