Radio Nettuno

Nuoto, gli azzurri nella giornata finale si presentano con tante ambizioni di medaglia

11 Dicembre 2016
Nuoto, gli azzurri nella giornata finale si presentano con tante ambizioni di medaglia

Nella penultima giornata dei mondiali in vasca corta in Canada, non sono arrivate delle medaglie per gli azzurri ma tanti ottimi risultati nelle semifinali in vista dell’ultima giornata che potrebbe portare tante  medaglia per il nuoto azzurro, aumentando il bottino che fino ad ora ha visto conquistare 1 oro, 2 argenti ed 1 bronzo.

La gara su cui abbiamo le maggiori possibilità di vittoria sono i 1500 stile libero con i grandissimi Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, l’avversario più temibile sara’ il coreano Taehwan Park, medaglia d’oro  nei 200 e 400 stile libero e finalista anche nei 100 metri ed infatti ha ottenuto il secondo tempo nelle batterie.

Ma oltre alla gara dei 1500 stile libero grande attese e speranze per le finali dei 100 rana con Fabio Scozzoli, che dopo aver vinto la medaglia di bronzo nei 100 rana, vuol vincere una medaglia anche nei 50.

Nei 50 stile libero  Silvia Di Pietro ed Erika Ferraioli si giocheranno con serenità tutte le possibilità di una medaglia, in particolare Silvia Di Pietro, e’ in grandissima forma e lo ha dimostrato nelle staffette con le due medaglie d’argento conquistate e il record italiano sfiorato per 1 centesimo in semifinale in 24″04 fa ben sperare per la finale anche se per arrivare sul podio dovra’ scendere sotto il muro dei 24 secondi.

Luca Dotto nella finale dei 100 metri deve riscattarsi dopo la brutta finale nei 50, in semifinale ha fatto segnare il quinto tempo con 47″ 12 in finale a parte Morozov che sembra di un’altra categoria tutto e’ possibile, sarà solo una questione di testa e cuore.

Le staffette chiudono come sempre il programma dei mondiali e le azzurre nella 4×50 stile libero e nella 4×100 mista femminili andranno in cerca sicuramente di una medaglia.

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!