Radio Nettuno

NBA All Star Game Week End 2017 a New Orleans

17 Febbraio 2017
NBA All Star Game Week End 2017 a New Orleans

Finalmente  ci siamo, l’All-Star Game 2017 sta per cominciare, appuntamento che attirerà le attenzioni di milioni di americani e di appassionati della palla a spicchi sparsi in tutto in tutto il mondo.

L’evento si disputerà a New Orleans, in Louisiana, e come sempre sarà suddiviso in tre giorni (17-18-19 Febbraio), in cui il pubblico verrà intrattenuto da numerose competizioni,  Rising Star Challenge, Skills Challenge, Three-Point Contest, Slam Dunk Contest, fino a giungere all’appuntamento principale,  quello più atteso, la gara delle stelle con Eastern Conference contro  West Conference con in campo i migliori giocatori della Lega.

Ecco tutto il programma dettagliato di tutte le competizioni di questo All Star Game con orari (italiani).

SABATO 19 FEBBRAIO:

– Ore 01.00: Celebrity Game

Team East vs Team West con in campo grandi VIP americani tra cui parteciperà anche Oscar, ex stella  di Virtus Caserta.

– Ore 03.00: Rising Star Challenge (Team World vs Team USA).

Il match delle grandi promesse, quelle al primo ed al secondo anno nella Lega (Rookie e Sophomore), ecco il roster di Team USA: Devin Booker (Phoenix Suns), Malcolm Brogdon (Milwaukee Bucks), Marquese Chriss (Phoenix Suns), Brandon Ingram (Los Angeles Lakers), Frank Kaminsky (Charlotte Hornets), Jahlil Okafor (Philadelphia 76ers), D’Angelo Russell (Los Angeles Lakers), Jonathon Simmons (San Antonio Spurs), Karl-Anthony Towns (Minnesota Timberwolves) e Myles Turner (Indiana Pacers). Per Team World: Alex Abrines (OKC Thunder), Dante Exum (Utah Jazz), Willy Hernangomez (New York Knicks), Buddy Hield (New Orleans Pelicans), Nikola Jokic (Denver Nuggets), Trey Lyles (Utah Jazz), Jamal Murray (Denver Nuggets), Kristaps Porzingis (New York Knicks), Domantas Sabonis (OKC Thunder), Dario Saric (Philadelphia 76ers).

DOMENICA 20 FEBBRAIO:

– Ore 03.00: All-Star Saturday, sono  previsti 3 eventi, il primo sarà lo  Skills Challenge, sfida di abilità nei fondamentali, vi prenderanno parte:

Kristaps Porzingis (New York Knicks), DeMarcus Cousins (Sacramento Kings), Anthony Davis (New Orleans Pelicans), Nikola Jokic (Denver Nuggets), Isaiah Thomas (Boston Celtics), Devin Booker (Phoenix Suns), Gordon Hayward (Utah Jazz), e John Wall (Washington Wizards).

Poi inizieranno gli eventi più attesi e storici con il  Three-Point Contest (gara del tiro da tre punti) con uno parco partecipanti di altissimo livello:

Con il campione uscente Klay Thompson (Golden State Warriors), Kyrie Irving (Cleveland Cavaliers), Kyle Lowry (Toronto Raptors), Kemba Walker (Charlotte Hornets), Eric Gordon (Houston Rockets), Wesley Matthews (Dallas Mavericks), C.J. McCollum (Portland Trail Blazers), e Nick Young (Los Angeles Lakers), con favoriti Thompson, Irving e McCollum

Per ultimo lo Slam Dunk Contest (gara delle schiacciate).

Con Aaron Gordon (Orlando Magic),  DeAndre Jordan (Los Angeles Clippers), Derrick Jones (Phoenix Suns), Glenn Robinson (Indiana Pacers). Senza il bicampione Zach LaVine, il grande favorito e’ senza dubbio Gordon con  Robinson come possibile out sider.

LUNEDI’ 21 FEBBRAIO

Ore 02.00, la grande sfida tra Eastern e Western:

Per la Western Conference, coach Steve Kerr (Golden State Warriors) avrà in quintetto Steph Curry (Golden State Warriors), James Harden (Houston Rockets), Kawhi Leonard (San Antonio Spurs), Kevin Durant (Golden State Warriors) ed il padrone di casa Anthony Davis (New Orleans Pelicans).

In panchina Russell Westbrook (OKC Thunder) Klay Thompson (Golden State Warriors), Gordon Hayward (Utah Jazz), Draymond Green (Golden State Warriors), DeMarcus Cousins (Sacramento Kings), Marc Gasol (Memphis Grizzlies) e DeAndre Jordan (Los Angeles Clippers).

Per la Eastern Conference, Brad Stevens (Boston Celtics) schiererà in quintetto Kyrie Irving (Cleveland Cavaliers), DeMar DeRozan (Toronto Raptors), Jimmy Butler (Chicago Bulls), LeBron James (Cleveland Cavaliers) e Giannis Antetokounmpo (Milwaukee Bucks).

In panchina, invece, Isaiah Thomas (Boston Celtics), John Wall (Washington Wizards), Kemba Walker (Charlotte Hornets), Kyle Lowry (Toronto Raptors), Paul George (Indiana Pacers), Paul Millsap (Atlanta Hawks) e Carmelo Anthony (New York Knicks), chiamato in extremis al posto dell’infortunato Kevin Love (Cleveland Cavaliers).

Ti piace questo articolo? Condividilo!