Radio Nettuno

MLB i Cubs battono i Dodgers 8-4 e sono ad un passo dalle World Series

21 Ottobre 2016
MLB i Cubs battono i Dodgers 8-4 e sono ad un passo dalle World Series

Chicago Cubs – Los Angeles Dodgers 8-4 (serie 3-2Cubs)

I Chicago Cubs battono i Los Angels Dodgers per la seconda volta al Dodgers Stadium e si porta sul 3-2, nella serie ad un passo da qualificarsi per le World Series, che incominceranno martedì 25 Ottobre, contro i Cleveland Indians, i Cubs mancano alle World Series dal 1948.

Una partita praticamente perfetta quella giocata dai ragazzi di Chicago, guidati da uno strepitoso Jon Lester sul monte e da un grande Javier Baez, la partita inizia subito bene per i Cubs con Rizzo che fa un grande doppio e spinge a casa base Dexeter Flower, i Dodgers trovano il pareggio al quarto innining grazie al contatto di Gonzalez che porta a segnare il punto del pareggio con Kendrick, al sesto innining arriva l’home run  da 2 punti con punteggio che posul 3-1, del seconda base Addison Russel al suo secondo fuori campo consecutivo in 2 partite, nella parte alta dell’ottavo inning i Cubs danno un’altra scossone alla partita e segnano altri 5 punti, grazie ai  singoli messi a segno da  Willson Contreras, Dexter Flower, Cris Bryant e al doppio di messo a segno da Javier Baez con il punteggio che va sul 8-1, nella parte basse dell’ottavo i Dodgers segnano il punto del 8-2 grazie a due doppi prima quello di Andrew Toles e poi quello di Carlos Ruiz e nel nono inning i Dodgers segnano altri 2 punti, con la valida segnata da Josh Reddik che spinge a casa base Adrian Gonzalez e la volata di sacrificio con Pederson che segna e porta il punteggio sul definitivo 8-4, partita bellissima piena di tanti contatti con 13 valide per i Cubs e le 9 dei Dodgers.

Ora la serie si sposta di nuovo sul campo dei Cubs, al Wrigley Field di Chicago sabato notte con il ritorno sul monte di lancio per Dodgers del fenomeno Clayton Kershaw 12-4 mentre per i Cubs lancerà Kyle Hendricks 18-8, per i Dodgers è una partita senza un domani dove non basterà solo Kershaw ma anche una maggiore precisione in difesa e qualche bel contatto anche quando la partita è in parità.

Ti piace questo articolo? Condividilo!