Radio Nettuno

Match Report vs Samp – In attacco il solo a provare l’affondo è Brienza

15 Settembre 2015
Match Report vs Samp – In attacco il solo a provare l’affondo è Brienza

Una partita a due facce quella tra Samp e Bologna. I rossoblù tengono bene nel primo tempo, poi orfani di Rizzo, espulso, fanno strada a Eder e compagni. Andiamo a dare un’occhiata ai numeri di una gara che per larghi tratti è stata equilibrata. Il possesso palla è appannaggio della Samp (54%), ma il Bologna (46%) passa più tempo nella metà campo avversaria (53% sul totale). Il Bologna tira in porta 3 volte contro le 5 dei padroni di casa e produce una occasione da gol in meno degli avversari (4 contro 5); raramente parte in contropiede (2 volte),predilige l’azione manovrata (22) rispetto al lancio lungo (11), ma perde ben 23 palloni (18 la Samp). In fase difensiva i rossoblù provano il fuorigioco in 7 occasioni (riesce solo 2 volte), commettono 15 falli (11 invece la Samp) e recuperano 17 palloni (19 la Samp). Quanto corre la squadra? Il Bologna ha percorso in totale 110,408 chilometri contro i 106,633 della Samp. Il gioco della formazione di Rossi si sviluppa prevalentemente nel cerchio di centrocampo nella propria metà del terreno di gioco con poca propensione all’affondo offensivo e le conclusioni verso la porta avvengono soprattutto dal limite dell’area con scarsa penetrazione nella zona vicino alla porta avversaria. Buono lo sviluppo della manovra sulla destra (ben 11 tentativi) ma a volte gli errori tecnici di Mounier e di Ferrari hanno fatto mancare incisività. Arriviamo ora ad accendere il focus sulle prestazioni di alcuni giocatori. A partire da Mattia Destro: Il centravanti rossoblù non ha mai tirato in porta, ha guadagnato solo 2 falli e ha perso 5 palloni (peggiore della gara insieme a Mounier) senza catturarne. Nel Bologna l’uomo che ha corso di più a dispetto dei suoi 36 anni è Franco Brienza con 12,238 chilometri: è anche il giocatore che ha tirato di più (2 volte) e si è procurato più occasioni (3), alle quali vanno aggiunti 1 assist e 2 cross. A centrocampo assolutamente opaca la prestazione di Taider che non recupera palloni e argina poco (1 fallo fatto e 1 subìto). Ben diversa nonostante il poco minutaggio la prestazione di Erik Pulgar (3 recuperi), Amadou Diawara (2) e soprattutto Godfred Donsah (3 falli fatti, 3 palle recuperate, 1 occasione da gol e una velocità media in fase di sprint di 31,75 km/h – una vera scheggia).

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!