Bellissime notizie arrivano da Casteldebole, per quanto riguarda l’infermeria del Bologna FC. Dopo qualche settimana dura, difficile e con tanta “emergenza” sembra che la situazione stia tornando alla normalità grazie al recupero di alcuni giocatori molto, ma veramente molto, importanti per l’economia della squadra.

Con ordine.

Federico Santander sta bene, ha recuperato e si sta già regolarmente allenando con il gruppo. El Ropero ha decisamente smaltito il problema all’ileopsoas, accusato durante la partita contro il Brescia, e dopo tre settimane è pronto per tornare a disposizione di Sinisa Mihajlovic. Un’alternativa preziosa per il Mister del Bologna che può contare sulle qualità di Santander nell’impattare meravigliosamente bene le partite e di essere pronto subito, anche a gara in corso.

Buone notizie e sorrisi convinti arrivano anche per altri tre giocatori rossoblu: Gary Medel, Roberto Soriano e Nicola Sansone sono sulla via giusta e il recupero per sabato pare essere un po’ più probabile. Sarebbe clamorosamente bellissimo poter avere tutti questi giocatori nuovamente a disposizione, sia per l’importanza che tutti rivestono nella squadra ma anche per allungare le rotazioni a Mihajlovic e permettergli di poter pescare uomini pronti dalla panchina. Saranno monitorate le loro condizioni in questi allenamenti, da martedì a venerdì, per capire se sabato potranno essere regolarmente in campo all’Olimpico.

Naturalmente, sono ovvi e certi, i recuperi di Denswil e Schouten che hanno scontato il turno di squalifica conseguente alle espulsioni ricevute contro il Genoa. Così come è quasi sicuro anche il rientro di Skorupski che smaltirà la febbre e la tonsillite, potendo tornare quindi a difendere i pali della porta del Bologna.
Interessante sottolineare che tutti questi infortuni sono di diverso tipo e riguardanti muscoli differenti. Unico caso simile? Medel e Sansone che si sono entrambi fermati per una lesione al bicipite femorale. Tutti gli altri infortunati rossoblu hanno riportato problemi a parti diverse del corpo: ileopsoas per Santander, coscia per Soriano, ginocchio per Krejci, edema osseo per Dijks e semitendinoseo per Svanberg.

Concludiamo dicendo che proprio questi ultimi tre (Krejci, Dijks e Svanberg) il recupero per sabato è francamente impossibile.

infortuni