Radio Nettuno

L’Eternedile non può sbagliare la gara interna con Brescia

27 Febbraio 2016
L’Eternedile non può sbagliare la gara interna con Brescia

Torna al PalaDozza l’Eternedile che ospiterà Domenica, palla a due ore 18, l’ex capolista Brescia. A coach Boniciolli mancherà sicuramente Valerio Amoroso, mentre Brescia, in extremis potrebbe presentarsi, sorprendentemente, al completo.

Dobbiamo battere Brescia perchè al PalaDozza non possiamo più regalare punti alle avversarie – sono le parole del play della Fortitudo, Leonardo Candi – e giocare davanti al nostro pubblico ci fornisce sempre maggior sicurezza. ControTreviso siamo mancati proprio nel momento in cui abbiamo ottenuto l’aggancio ed è su questo aspetto che dobbiamo ancora migliorare”.

La parola passa a Marco Carraretto: “Contro Brescia sarà una partita di vitale importanza. Brescia vorrà migliorare la sua posizione nella griglia playoff, noi abbiamo bisogno di punti per entrare nelle otto. Brescia la considero la squadra più strutturata del girone, con grande talento ed esperienza e che già da qualche anno sta cercando il salto di categoria e di conseguenza è abituata alle partite importanti. All’andata disputammo un buon match ma rientrammo a casa a mani vuote. Firmerei subito per una nostra brutta prestazione Domenica pur di uscirne con i due punti in tasca”.

Andrea Diana è il coach della Leonessa Brescia: “Incontriamo uno dei roster più completi dell’intera Serie A2 che ,una volta risolti gli acciacchi fisici di Amoroso, sono convinto possa diventare una delle pretendenti al salto di categoria. Ruotare 10 giocatori permette alla Fortitudo di tenere un’intensità difensiva altissima per quaranta minuti. In questi anni nessuna squadra ha mai difeso con questa ferocia, quindi grande merito va sicuramente a coach Boniciolli per la mentalità che ha trasmesso nei suoi giocatori. Sicuramente poter contare su due giocatori come Carraretto e Amoroso che partono dalla panchina è un bel lusso, senza dimenticare Sorrentino che diventa un giocatore fondamentale nei momenti decisivi della partita. Daniel e Flowers rappresentano una coppia di americani che potrebbero tranquillamente giocare nella categoria superiore. Ma a fare la differenza è la motivazione, una società prestigiosa con un passato grandioso e una tifoseria storica e, quindi, ambiscono con molta determinazione al salto di categoria. Noi veniamo da una settimana di allenamenti terribili e reggere l’urto sarà molto difficile, ma metteremo in campo tutte le nostre energie. Situazione infortune? Reggie Holmes è quello maggiormente in dubbio, perché non si è mai allenato con la squadra in questi giorni. Hollis ha ripreso venerdì, ma rimane in dubbio, così come Passera e Fernandez. Cittadini, invece, ha recuperato dall’affaticamento muscolare”.

Ti piace questo articolo? Condividilo!