Radio Nettuno

L’Andrea Costa ferma la striscia positiva della Fortitudo

4 Dicembre 2016
L’Andrea Costa ferma la striscia positiva della Fortitudo

ANDREA COSTA – KONTATTO 74 – 67
(22-18; 41-34; 63-48)
Imola: Tassinari 8, Cohn 10, Cai, Pelliconi ne, Maggioli 2, Wiltshire, Borra 4, Ranuzzi 8, Prato 15, Preti 3, Hassan 19, Hubalek 5. All. Ticchi.
Fortitudo: Nikolic 11, Mancinelli 9, Costanzelli ne, Ruzzier 13, Montanari ne, Campogrande, Montano 9, Gandini 4, Raucci 3, Knox 13, Italiano 5. All. Boniciolli.

L’Andrea Costa sconfigge meritatamente una Fortitudo che s’è svegliata troppo tardi. La Kontatto è mancata nel furore agonistico che sarebbe il marchio di fabbrica dei felsinei, poi, il 7/25 da 3 punti non ha aiutato contro una difesa, quella biancorossa, che ha cercato costantemente di collassare l’area, avendo nel centro sempre una torre come Maggioli o Borra che oscuravano il canestro.
La cronaca: primo quarto molto equilibrato con minimi vantaggi da una parte e dall’altra, poi, nella seconda frazione, l’allungo dei padroni di casa che salivano sul 29-20 al 14’ e, grazie da una tripla di Cohn, toccavano la doppia cifra di vantaggio sul 37-27. Ranuzzi siglava addirittura il +12 sul 41-29, ma il finale di periodo faceva pensare ad una ripresa incerta. Errore, perché dal 48-41 del 24’ si passava al 57-41 con una preziosa tripla di Preti ed un piazzato di Maggioli. Un 1vs1 troppo facile di Prato portava il punteggio sul 61-44 e due liberi di Hassan significavano il +18 (63-45). Nel quarto conclusivo, Mancinelli suonava la carica con un gioco da tre punti (63-52), poi missile di Nikolic per il 66-57 al 35’. La rimonta ospite, però, si fermava per qualche minuto e Borra segnava il canestro del 71-61. L’aggressività difensiva portava alcuni recuperi e la Fortitudo rientrava a -5 (71-66) con Montano che aveva la possibilità di realizzare, da sotto, il canestro del -3. Errore e, dalla lunetta, Imola la chiudeva con il 2/2 di Prato a -40” (74-66).

s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!