Radio Nettuno

La Virtus vince anche a Roseto e va sul 2-1 nella serie

20 Maggio 2017
La Virtus vince anche a Roseto e va sul 2-1 nella serie

SHARKS – SEGAFREDO 83 – 91
(19-28; 32-45; 57-62)
Roseto: Smith 13, Cantarini ne, Piazza 3, D’Emilio ne, Fultz 10, D’Eustacchio ne, Radonijc, Fattori, Mei 14, Casagrande 9, Amoroso 19, Sherrod 15. All. Di Paolantonio.
Virtus: Spissu 9, Umeh 11, Spizzichini 4, Ndoja 12, Rosselli 14, Michelori 3, Oxilia ne, Gentile 16, Penna ne, Lawson 20, Bruttini 2. All. Ramagli.

Prova di forza per la Virtus che sbanca il parquet di Roseto e conduce, ora, la serie per 2-1. I bianconeri hanno condotto dall’inizio alla fine e, solo in un momento, nell’ultimo quarto, hanno sembrato sbandare, ma l’esperienza ha fatto la differenza in un ambiente decisamente ostile.
Pronti, via e 2-11 dopo meno di quattro minuti. Gli abruzzesi reagivano con un controbreak di 8-0, ma la Segafredo manteneva le redini e chiudeva un primo period pirotecnico sul 19-28. Nelle prime curve della seconda frazione, poker di Lawson e Spizzichini per il 20-36. Gli Sharks tornavano sotto la doppia cifra di svantaggio (29-38), ma all’intervallo il tabellone segnava 32-45. Nella ripresa i padroni di casa aumentavano l’intensità e, dopo quattro minuti, erano a -5 sul 42-47. Sul 51-55 era pesantissima una tripla di Rosselli, ma Roseto non mollava e, da buon squalo, fiutava l’odore del sangue. Morale: missile di Smith e 68-70 a 6’ dalla fine. Nel momento più difficile, Umeh realizzava in percussione, Gentile era glaciale a cronometro fermo e Rosselli infilava il nuovo +8 (70-78 a -3’31”). Il match era in mano dei bianconeri, che rispondevano ad ogni reazione degli Sharks, chiudendo, senza troppi patemi, sull’83-91.

Ti piace questo articolo? Condividilo!