Radio Nettuno

La Segafredo si ripete, sbanca ancora Casale e accede ai quarti

7 Maggio 2017
La Segafredo si ripete, sbanca ancora Casale e accede ai quarti

NOVIPIU’ – SEGAFREDO 54-70
(15-25; 21-39; 36-55)
Casale Monferrato: Tolbert 10, Nikolic, Denegri 4, Tomassini 6, Natali 3, Blizzard 13, Di Bella 9, Martinoni 4, Severini 5, Valentini, Bellan ne, Ielmini ne. All. Ramondino.
Virtus Bologna: Spissu ne, Umeh 9, Pajola, Spizzichini 2, Ndoja 14, Michelori 1, Oxilia ne, Gentile 7, Penna 10, Lawson 12, Bruttini 1. All. Ramagli.

La Segafredo si qualifica per i quarti espugnando, per la seconda volta in 48 ore, il parquet di Casale. Vittoria netta, inequivocabile e ancora più bella pensando all’assenza di Spissu (probabile stiramento al flessore della coscia). E ora, nei quarti di finale, Roseto che ha eliminato Legnano per 3-1.
Si cominciava nel segno di Rosselli (0-8), poi, dopo la logica reazione dei piemontesi (7-8), ecco l’allungo che risulterà decisivo: triple di Umeh e Ndoja (2) e parziale che saliva sull’11-25, prima del gioco da 4 punti di Blizzard quasi sulla sirena. Nel secondo quarto non si segnava per parecchie azioni ed il successivo parzialino di 0-5 costringeva Ramandino al time out (15-30 al 14’). Il finale di tempo era ancora griffato Segafredo, con un 21-39 che sapeva già di sentenza anticipata. Il terzo quarto non cambiava la situazione, con lo scarto che non scendeva mai sotto le quindici lunghezze. Casale, però, non era morta e con una grande pressione sui 28 metri si riportava sotto, sul 49-60, a poco più di cinque minuti dalla fine. Erano le triple di Gentile e Ndoja a chiudere ogni discorso, col coach dei piemontesi che faceva fare, negli ultimi due minuti, una meritata passerella ai suoi giocatori più importanti.

Ti piace questo articolo? Condividilo!