Radio Nettuno

La Segafredo doma ancora Roseto e conquista la semifinale

22 Maggio 2017
La Segafredo doma ancora Roseto e conquista la semifinale

SHARKS – SEGAFREDO 83 – 97
(19-26; 37-50; 65-74)
Roseto: Smith 19, Cantarini, Piazza, D’Emilio, Fultz 12, D’Eustachio 2, Radonijc 3, Fattori 9, Mei 3, Casagrande 5, Amoroso 7, Sherrod 23. All. Di Paolantonio.
Virtus: Spissu 23, Umeh 23, Spzzichini, Ndoja 12, Rosselli 5, Michelori 2, Oxilia, Gentile 14, Penna ne, Lawson 13, Bruttini 5. All. Ramagli.

La Virtus si ripete e, come con Casale, supera il turno (e accede alla semifinale) con due vittorie consecutive in trasferta. Strepitosi i primi venti minuti di Umeh, ottima la prestazione di Spissu, ma, in attacco, tutta la squadra ha girato al meglio (38/63 dal campo).
Si partiva, a differenza della gara di venerdì, col massimo equilibrio (12-12 al 6’). Sul 15-15, prima accelerazione ospite con Lawson e Umeh (15-24). Nel secondo quarto la Segafredo allungava fino al 24-40 del 14’ con triple di Gentile e Spizzichini ed un gioco da tre punti di Bruttini. Era Fattori a tenere in vita i propri colori, con Roseto che rientrava a -11 sul 37-48. Nella terza frazione gli abruzzesi davano il tutto per tutto, ma solo nel finale del periodo riuscivano a tornare sotto la doppia cifra di svantaggio grazie a Smith e ad una tripla di Mei (65-71). La successive bomba di Umeh, però, era una mazzata sul morale dei padroni di casa. Gentile, con cinque punti, dava il nuovo +14 sul 67-81. Gli Sharks non si arrendevano, ma il solco rimaneva costante e, così, sul 78-92 al 38’, largo ai giovani di Roseto e Virtus che poteva festeggiare il passaggio del turno.

Ti piace questo articolo? Condividilo!