Radio Nettuno

LA SCHEDA – Giovane, forte ed esuberante: Sadiq, il predestinato

20 Giugno 2016
LA SCHEDA – Giovane, forte ed esuberante: Sadiq, il predestinato

Il Bologna è alla caccia di attaccanti che potenzino un reparto che lo scorso anno si è poggiato sulle spalle di Giaccherini e Destro (almeno fino a quando non si è infortunato). Uno dei prospetti più interessanti su cui ha posato le sue attenzioni il diesse rossoblù Riccardo Bigon è il giovane talento nigeriano in forza alla Roma, Sadiq Umar. Andiamo a conoscere meglio il giocatore di cui stiamo parlando.

Nome: Umar

Cognome: Sadiq

Data di nascita: 02/02/1997

Luogo di nascita: Kaduna (Nigeria)

Nazionalità: nigeriana

Piede preferito: destro

Squadra: Roma

Ruolo: Punta Centrale / Seconda Punta

Altezza: 192 cm

Peso: 82 kg

Sadiq Umar nasce calcisticamente nell’accademia più importante del suo Paese fondata dal presidente dello Spezia, Gabriele Volpi: la Football College Abuja che è diventata in pochi anni il punto di riferimento per i giovani calciatori nigeriani, un vero e proprio serbatoio di talenti. E’ qui che muove i primi passi,  segna da subito gol  a grappoli ed è davvero difficile non ammirare le sue qualità: fisico longilineo ma grande potenza ed instinto del gol le sue caratteristiche principali che non passano di certo inosservate. Sadiq arriva presto allo Spezia in Italia, una grande chance per il giovane attaccante che ha voglia di mettersi in mostra in un ambito sicuramente più competitivo. Fin da subito viene aggregato alla Primavera spezzina e dimostra di non subire minimamente il passaggio in un contesto più difficile rispetto a quello precedente: l’impatto con la nuova realtà è a dir poco strepitoso e si rivela come uno dei migliori interpreti del campionato. Nonostante  venga impiegato come esterno in un centrocampo a cinque, Sadiq non perde l’istinto killer in area di rigore e i numeri di fine stagione lo dimostrano: sono addirittura 26 i gol messi a segno in 27 presenze, praticamente una rete a partita. Arrivato nella Roma l’impatto di Sadiq è devastante, Alberto De Rossi lo trasforma in punta centrale e segna addirittura un poker di reti contro i pari età del Napoli, una tripletta contro il Lanciano e una doppietta all’Ascoli (ben nove marcature in appena tre presenze). Queste prestazioni spingono lo staff tecnico giallorosso verso la decisione di aggregarlo immediatamente alla prima squadra. Sadiq si mette in mostra anche nella Youth League e contro il Bayer Leverkusen realizza tre reti d’autore, nel 5-1 al Leverkusen. Il giovane nigeriano esordisce anche in prima squadra per i noti problemi fisici di Francesco Totti e segna anche 2 gol in soli 187 minuti giocati.

Caratteristiche – Sadiq Umar tecnicamente è un giocatore indiscutibile, bravissimo a puntare il difensore avversario e a saltarlo con estrema facilità,  grazie alla sua grande tecnica e alla velocità palla al piede: dà pochissimi punti di riferimento agli avversari muovendosi su tutto l’arco dell’attacco, ha un senso del gol veramente fuori dal comune e può segnare con ogni tipo di soluzione. E’ molto forte di testa, può giocare sia da prima che da seconda punta o da attaccante esterno in un 4-2-3-1, schema nel quale può sfruttare la grande tecnica e la potenza fisica. Ovviamente ha anche dei punti deboli: dovrà rinforzarsi dal punto di vista muscolare e soprattutto deve riuscire a controllarsi maggiormente nelle reazioni ai falli subiti: nella stagione appena terminata durante il derby Primavera con la Lazio si è fatto espellere e si è visto comminare 6 giornate di squalifica per una gomitata e una ginocchiata rifilate ad un avversario. Per lui il prossimo anno sarà importante: sembra che la Roma giustamente voglia mandarlo in prestito a giocare e per l’attacco rossoblù sarebbe sicuramente un ottimo inserimento.

 

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!