Radio Nettuno

La Fortitudo sbanca Agrigento e chiude la serie in sole 3 gare

6 Maggio 2018
La Fortitudo sbanca Agrigento e chiude la serie in sole 3 gare

AGRIGENTO – CONSULTINVEST 71 – 74
(16-21; 41-33; 58-52)
Fortitudo Agrigento: Williams 17 (5/9, 1/5), Cannon 14 (7/7, 0/1), Pepe 12 (2/4, 2/7), Ambrosin 8 (1/4, 2/2), Guariglia 6 (3/6, 0/2), Zugno 6 (3/4, 0/1), Evangelisti 5 (1/3, 0/5), Lovisotto 2 (1/1, 0/2), Zilli 1 (0/1), Cuffaro ne, Savoca ne, Magro ne. All. Ciani.
Fortitudo Bologna: Mancinelli 20 (7/14, 1/2), Okereafor 13 (1/1, 3/8), Rosselli 12 (3/5, 1/3), Cinciarini 10 (5/7, 0/3), Amici 9 (2/5, 1/4), Pini 5 (2/3), Gandini 4 (2/3), Italiano 1 (0/1, 0/1), Fultz (0/1), Mccamey, Marco Montanari ne, Murabito ne. All. Pozzecco.

La Consultinvest completa lo sweep, espugnando Agrigento al termine di un match molto equilibrato. Fondamentale l’ultimo quarto della coppia Rosselli-Mancinelli, ma bene anche Okereafor e prezioso il lavoro dei lunghi sotto canestro. A sprazzi l’attacco alla zona, ma è stato dietro che i biancoblu hanno costruito il loro successo.
Pronti, via e 3-16. Sembrava di rivedere gara1, invece, i siciliani si svegliavano grazie all’entrata in campo del play Zugno e mettevano la testa avanti nel secondo quarto (massimo vantaggio sul 37-28). Ripresa e in un amen la Fortitudo impattava a quota 45. Sul 48-45, Pozzecco protestava e doveva abbandonare la panchina per somma di tecnici; sull’onda emotiva, Agrigento volava sul 58-45, ma i felsinei si compattavano e, pian piano, si riportavano sotto (58-58). Addiritura, dopo una tripla di Mancinelli, la Consultinvest era a +5 (60-65). I padroni di casa non mollavano con un Pepe indiavolato, ma, nonostante qualche errore di troppo dalla lunetta, la Fortitudo si aggiudicava partita e serie.

Ti piace questo articolo? Condividilo!