Radio Nettuno

La Fortitudo affonda a Trieste, Green inarrestabile

29 Ottobre 2017
La Fortitudo affonda a Trieste, Green inarrestabile

ALMA – CONSULTINVEST 99 – 74
(22-19; 48-39; 71-54)
Trieste: Coronica, Fernandez 15, Green 27, Milic ne, Schina ne, Baldasso 6, Janelidze 14, Prandin 6, Cavaliero 7, Da Ros 8, Loschi 12, Cittadini 4. All. Dalmasson.
Fortitudo: Mancinelli 9, Legion 10, Fultz 6, Murabito ne, Montanari ne, Chillo 2, Gandini, Amici 8, Pini 10, Italiano 7, McCamey 15, Bryan 7. All. Boniciolli.

La Fortitudo prima illude, poi crolla a Trieste perdendo la vetta della classifica e tornando a Bologna con un -25 che farà sicuramente riflettere coach Boniciolli.
E pensare che l’avvio era stato favorevole alla Consultinvest, che attaccava bene il ferro, con pazienza e volava sul 3-10. Era Green, quasi da solo, ad impattare a quota 13, poi iniziava un lungo periodo in equilibrio, con minimi vantaggi da una parte e dall’altra. Sul 37-37, arrivava lo schiaffo: triple consecutive di Loschi, Green e Fernandez (46-37). Nella ripresa ci si aspettava un rientro sul parquet col coltello tra i denti dei felsinei e, infatti, subito mini-parziale e 48-44. La successiva reazione di Trieste era, però, quella decisiva, perché rapidamente tornava a +10 (54-44) e, poi, aumentava il vantaggio col passare dei minuti, chiudendo il quarto sul +17 (71-54). Incredibilmente, l’ultima frazione era una formalità perché i padroni di casa continuavano a crivellare, con continuità, il canestro di una Fortitudo che, forse, si dimenticava anche della differena canestri, sprofondando a -25.

Ti piace questo articolo? Condividilo!