Radio Nettuno

La Consultinvest soffre, doma Piacenza e aggancia Trieste

15 Aprile 2018
La Consultinvest soffre, doma Piacenza e aggancia Trieste

CONSULTINVEST – ASSIGECO 76 – 70
(9-28; 39-42; 59-57)
Bologna: Cinciarini 13, Mancinelli 20, Okereafor 9, Fultz 8, Murabito ne, Montanari ne, Chillo 3, Gandini, Amici 4, Rosselli 5, Pini 14, McCamey. All. Pozzecco.
Piacenza: Guyton 8, Passera 5, Sanguinetti 9, Diouf ne, Formenti, Infante 3, Seye ne, Livelli ne, Arledge 12, Oxilia 16, Amoroso 6, Reati 11. All. Riva.

Dalle stalle alle stelle. La Fortitudo sconfigge Piacenza, dopo essere stato a -19 nel primo quarto, -14 nel secondo e -11 nel terzo, e aggancia Trieste che perde il sentitissimo derby regionale con Udine dopo due tempi supplementari. Domenica la Consultinvest giocherà a Mantova, mentre i giuliani saranno di scena a Porto San Giorgio.
La cronaca: i biancoblu iniziavano palesemente deconcentrate e segnavano tre punti in sette minuti con errori assolutamente inspiegabili (3-21, tripla di Reati). Missile di Oxilia e 5-24, ma a cavallo delle prime due frazioni c’era la prima importante reazione (17-28 al 12’). L’Assigeco reggeva fino al 26-40 al 17’, poi, come già successo in altre occasioni, il finale di secondo quarto era decisive: Cinciarini e Mancinelli erano delle sentenze e all’intervallo il punteggio era di 39-42. Nella ripresa, la Fortitudo stava per commettere lo stesso errore del primo period: da 41-42 a 43-54 al 24’. Mancinelli e, soprattutto, Pini, rispondevano presente per il 54-55 del 27’. Cinciarini firmava il sorpasso dalla lunetta e sullo slancio, la Consultinvest volava a +8 sul 65-57, nel momento migliore di Fultz. Black out sul 68-60 e Reati impattava a quota 68. Poi, sul 70-68, Sanguinetti falliva un rigore senza portiere e, sul 72-70, la tripla del possible sorpasso; Okereafor infilava i liberi più importanti della serata, a -10”, quelli che valevano il 74-70. Sospirone di sollievo e ora tutti a Mantova.

Ti piace questo articolo? Condividilo!