Radio Nettuno

La Consultinvest insegue per due quarti, ma, poi, accende il turbo

2 Maggio 2018
La Consultinvest insegue per due quarti, ma, poi, accende il turbo

CONSULTINVEST – AGRIGENTO 78 – 72
(16-21; 35-36; 56-44)
Fortitudo: Okereafor 13, Rosselli 9, Cinciarini 15, Mancinelli 15, Gandini 2. McCamey 6, Fultz, Italiano 3, Amici 10, Pini 5, Montanari ne, Murabito ne. All. Pozzecco.
Agrigento: Ambrosin 13, Evangelisti 8, Williams 9, Cannon 13, Zilli 4. Lovisotto, Pepe 17, Zugno, Guariglia 8, Cuffaro ne. All. Ciani.

Due a zero e palla al centro. La Fortitudo soffre nei primi venti minuti contro Agrigento, ma, nella ripresa prende il pallino in mano e chiude con qualche patema solo per un evidente calo di concentrazione.
In avvio è solo Moncada: 0-6. La Consultinvest non riesce a salire di livello, ma, con una tripla di Amici, arrivava il sorpasso nel secondo quarto (24-23). Paurosa sbandata (24-34), ma, pian piano, la Fortitudo si riportava sotto, chiudeva la frazione sotto di un’incollatura (35-36) ed in avvio di ripresa faceva subito capire chi era la più forte (leggasi, in primis, l’intensità difensiva). Massimo vantaggio sul 56-42, poi Pepe manteneva in vita i siciliani ed i biancoblu, con qualche banale errore, si trovava a pochi secondi dalla fine sul +4 (76-72) e palla, casualmente, in mano a Pepe che, però, da 8 metri, questa volta non toccava neppure il ferro.
Sabato gara 3, sempre alle ore 20.30, ad Agrigento.

Ti piace questo articolo? Condividilo!