Radio Nettuno

Italia sconfitta nella finale dell’Imperial Basket City Tournament

27 Giugno 2016
Italia sconfitta nella finale dell’Imperial Basket City Tournament

ITALIA – CANADA 71-74 dts

(16-19; 31-33; 44-47; 61-61)

Italia: Abass 2 (1/4, 0/3), Poeta, Belinelli 5 (1/1, 1/3), Aradori (0/1, 0/1), Gentile 16 (4/13), Melli 6 (2/4, 0/3), Gallinari 16 (4/7, 2/9), Cusin 2 (1/4), Datome 6 (2/4, 0/2), Cervi 4 (2/3), Cinciarini (0/1), Hackett 10 (3/5, 1/1), Della Valle 4 (1/1, 0/4). All. Messina

Canada: Scrubb P. 18 (3/6, 3/7), Ejim 4 (2/4, 0/2), Birch 13 (6/6), Bennett 11 (3/5, 1/2), Ennis 11 (5/10, 0/1), Heslip 8 (3/5, 0/4), Scrubb T. 8 (4/6, 0/1), Kendall, Alexander. All. Triano.

E’ stata una partita diversa da ieri – ha detto il CT Ettore Messina – contro una squadra atletica e potente. Siamo stati massacrati a rimbalzo ma è stata una serata importante per capire dove dobbiamo andare. Ringrazio il Canada e l’eccellente partita che ha giocato e per tutti i problemi che ci ha creato. La serata complicata mi suggerisce che devo aiutare la squadra ad avere meno ansia e ad avere viceversa un pizzico di calma e lucidità in più nei momenti determinanti. I ragazzi hanno una voglia tremenda di fare bene ma a volte questa  voglia li manda fuori giri. Serata complicata anche dal punto di vista degli infortuni. Abbiamo giocato senza Bargnani, Hackett ha avuto un problema alla caviglia e Beli ha uno zigomo gonfissimo. Per lui domani il responso”.

La cronaca. Out Andrea Bargnani per un trauma distrattivo ai muscoli epitrocleari (gomito destro), il CT Ettore Messina sceglie Hackett, Belinelli, Datome, Gallinari e Cusin nel quintetto iniziale. Sono i cinque punti consecutivi di Marco Belinelli ad aprire l’incontro, la risposta del Canada è affidata a Thomas Scrubb: 7-6 Italia, Messina chiama timeout. Gli Azzurri allungano sul 15-8 a 3’ dalla fine del primo periodo, poi il parziale di 7-0 regala agli ospiti il pari (15-15). Il libero di Gentile interrompe la striscia dei canestri del Canada, che a fine primo quarto è avanti 16-19. Il tiro in sospensione di Gentile e i liberi di Melli, dopo l’antisportivo fischiato a Bennett, valgono il sorpasso azzurro (20-19 al 14esimo), ma sono le due difese a farla da padrona nella parte centrale del secondo quarto (20-20). Il canestro di Melli e la tripla di Gallinari provano ad accendere l’Italia, ma il Canada non rimane a guardare, trovando il sorpasso e l’allungo del +4 (29-33) a 33’’ dall’intervallo lungo. A metà gara il Canada conduce 31-33. Al rientro in campo il quintetto dell’Italia, che deve fare a meno di Belinelli per il resto dell’incontro a causa di una botta allo zigomo, è formato da Hackett, Della Valle, Datome, Gallinari e Cusin. Il Canada allunga sul +7 (31-38) in avvio di ripresa, poi la tripla del playmaker dell’Olympiacos muove il tabellone azzurro. E’ sempre Hackett a rispondere al Canada (36-40 al 24esimo), il tiro dall’arco di Gallinari vale il -2 (41-43) prima del nuovo +6 canadese (41-47 al 27esimo). Il gioco da tre punti di Gentile ci riavvicina: 44-47, punteggio con cui si chiude la terza frazione. Nell’ultimo periodo Abass, Melli e Gallinari ci danno per tre volte il –1 (46-47, 48-49 e 50-51), poi il gioco da tre punti di capitan Datome regala all’Italia la parità: 53-53 a 3’34’’ dalla conclusione. L’antisportivo fischiato a Ejim porta Gallinari sulla lunetta: l’ala dei Nuggets non sbaglia, sorpasso azzurro (55-53). Le due squadre si rispondono alternandosi il vantaggio nel finale di partita, ma a 24’’ dalla fine il punteggio è in parità: 61-61. Abass ha in mano la palla della vittoria, ma il suo tiro si ferma sul ferro: si va al supplementare.

Nell’overtime inizia meglio il Canada con un parziale di 6-0, ma Gentile risponde con sei punti consecutivi: 69-69. La tripla di Philip Scrubb prova a chiudere il match, ma Gallinari tiene in piedi gli Azzurri con un canestro (71-72) e un fallo subito in difesa che permette all’Italia di avere in mano ancora una volta la palla della vittoria a 21’’ dalla fine: timeout Messina. Gentile penetra, ma il ferro è ancora nemico degli Azzurri. Heslip subisce fallo e va in lunetta: finisce 71-74 per il Canada, che si aggiudica la prima edizione dell’Imperial Basketball City Tournament.

FOTO FIP

Ti piace questo articolo? Condividilo!