Radio Nettuno

Giro D’Italia 2017, sull’Etna vince Jan Polanc, il Lussemburghese Jungers nuova maglia Rosa

9 Maggio 2017
Giro D’Italia 2017, sull’Etna vince Jan Polanc, il Lussemburghese Jungers nuova maglia Rosa

La  prima fuga di giornata si è formata dopo soli 2 chilometri dei 181 previsti dopo la partenza da Cefalù, composta da quattro uomini: Eugenio Alafaci (Trek – Segafredo), Jan Polanc (UAE Team Emirates), Jacques Janse van Rensburg (Dimension Data) e Pavel Brutt (Gazprom – RusVelo), con il gruppo, dopo qualche chilometro in cui si è mantenuto ad un paio di minuti dalla testa della corsa, ha dato il via libera e il vantaggio degli attaccanti sulla salita di Portella Femmina Morta è salito fino a 8′.

In vetta, van Rensburg è passato per primo al Gpm, seguito a breve distanza da Polanc, con cui ha sfiorato anche un contatto pericoloso in volata! còn Alafaci che è stato il primo a staccarsi ben prima dell’inizio della salita finale, con  il gruppo che ha aumentato l’andatura e ha ridotto il distacco  circa 5′, con l’altro fuggitivo  Brutt che si stacca poco prima dell’inizio dell’ascesa conclusiva e nel lungo tratto mosso tra la discesa della Portella e le pendici dell’Etna.

Jan Polanc ci crede e stacca anche  Van Rensburg, dal gruppo provano un attacco prima  Paolo Tiralongo (Astana) e poi  il francese Pierre Rolland (Cannondale-Drapac) che ha preso un margine consistente, rimanendo in avanti per  circa 5 chilometri, con il gruppo che arriva  a 2′ di distacco da Polanc

Sull’ascesa dell’Etna si sono alternate al comando diverse squadre, le più attive sono state Bahrain-Merida di Nibali, la  Fdj di Pinot, e la Bmc di  Tejay Van Garderen, senza però che gli uomini di classifica si producessero in attacchi degni di nota, con il solo Vincenzo Nibali a 3 chilometri dall’arrivo prova uno scatto ma senza grandi conseguenze, con tutti i big che rimangono uniti.

A due chilometri dall’arrivo Tom Dumoulin (Sunweb) ha accelerato e una volta che si è esaurita la sua azione è partito deciso e in contropiede Ilnur Zakarin, che in breve tempo è riuscito a staccare il gruppetto dei migliori, con Jan Polanc, che ha ancora  un discreto margine nell’ultimo chilometro, involandosi verso il secondo successo della carriera al Giro d’Italia dopo quella del 2015 all’Abetone.

Lo sloveno ha tagliato il traguardo in solitaria, difendendo circa 20” su Zakarin mentre Geraint Thomas (Team Sky) ha regolato Thibaut Pinot (Fdj) nella volata del gruppetto dei migliori, arrivato a 10” dal russo.

Il lussemburghese Bob Jungels (QuickStep-Floors), arrivando con i migliori, ha preso la leadership della classifica, sfilando la maglia rosa al compagno di squadra Gaviria.

Classifica Generale dopo 4 tappe:

1 LUX JUNGELS Bob QUICK-STEP FLOORS 19h 41’ 56” 0’ 00”
2 GBR THOMAS Geraint TEAM SKY 19h 42’ 02” 0’ 06”
3 GBR YATES Adam ORICA – SCOTT 19h 42’ 06” 0’ 10”
4 ITA NIBALI Vincenzo BAHRAIN – MERIDA 19h 42’ 06” 0’ 10”
5 ITA POZZOVIVO Domenico AG2R LA MONDIALE 19h 42’ 06” 0’ 10”
6 COL QUINTANA Nairo MOVISTAR TEAM 19h 42’ 06” 0’ 10”
7 NED DUMOULIN Tom TEAM SUNWEB 19h 42’ 06” 0’ 10”
8 NED MOLLEMA Bauke TREK – SEGAFREDO 19h 42’ 06” 0’ 10”
9 ESP LANDA MEANA Mikel TEAM SKY 19h 42’ 06” 0’ 10”
10 FRA PINOT Thibaut FDJ 19h 42’ 06” 0’ 10”

Classifica a punti

1 GER GREIPEL Andre’ LOTTO SOUDAL 81
2 ERI TEKLEHAIMANOT Daniel TEAM DIMENSION DATA 74
3 COL GAVIRIA Fernando QUICK-STEP FLOORS 72
4 ITA SBARAGLI Kristian TEAM DIMENSION DATA 64

Classifica dei giovani

1 LUX JUNGELS Bob QUICK-STEP FLOORS 19h 41’ 56” 0’ 00”
2 GBR YATES Adam ORICA – SCOTT 19h 42’ 06” 0’ 10”
3 ITA FORMOLO Davide CANNONDALE-DRAPAC PRO C.T. 19h 42’ 06” 0’ 10”
4 SLO POLANC Jan UAE TEAM EMIRATES 19h 42’ 54” 0’ 58”

Classifica GPM

1 SLO POLANC Jan UAE TEAM EMIRATES 43
2 ERI TEKLEHAIMANOT Daniel TEAM DIMENSION DATA 22
3 RUS ZAKARIN Ilnur TEAM KATUSHA ALPECIN 18
4 RSA JANSE VAN RENSBURG Jacques TEAM DIMENSION DATA 15

Ti piace questo articolo? Condividilo!