Radio Nettuno

Giro D’Italia 2017, a Bergamo vince il Lussemburghese Bob Jungers

21 Maggio 2017
Giro D’Italia 2017, a Bergamo vince il Lussemburghese Bob Jungers

Tanto spettacolo, grandi scenari ma non cambia niente al termine della seconda settimana nel Giro d’Italia numero 100 per quanto riguarda la classifica generale, nella  quindicesima tappa con arrivo a Bergamo ha vincere alla sprint  e’ stato  Bob Jungels (QuickStep-Floors).

Dopo circa una ventina di chilometri riesce ad andar via un gruppetto di cinque uomini: Jan Barta (Bora – Hangrohe), Jeremy Roy (FDJ), Moreno Hofland (Lotto Soudal), Dries Devenyns (Quick-Step Floors) e Eugert Zhupa (Wilier – Selle Italia), ma il plotone della maglia rosa non lascia spazio con le squadre di  Cannondale-Drapac e Bardiani-CSF che si mettono in testa a tirare e lasciano solo una trentina di secondi di vantaggio agli uomini in fuga.

A circa 100 chilometri dall’arrivo gruppo compatto, ma si sgancia definitivamente la fuga di giornata. Enrico Barbin (Bardiani – CSF), Silvan Dillier (BMC), Rudy Molard (FDJ), Evegeny Shalunov (Gazprom – RusVelo), Fernando Gaviria (QuickStep – Floors), Jacques Janse Van Rensburg (Dimension Data), Enrico Battaglin (Lotto NL – Jumbo), Philip Deignan (Sky), Simone Petilli (UAE Team Emirates) e Julen Amezqueta (Wilier – Selle Italia) guadagnano subito  2′ sul gruppo.

Sul  primo GPM di giornata, quello di Miragolo San Salvatore: davanti sono rimasti solo in tre, con Molard, Van Rebensburg e Deignan, mentre dietro sono scattati al contrattacco  Pierre Rolland (Cannondale-Drapac) e Luis Leon Sanchez (Astana) che con l’inizio del Selvino si sono ricongiunti al trio al comando, in discesa caduta in gruppo per Nairo Quintana, il capitano della Movistar è stato riportato senza problemi nel plotone dai propri compagni di squadra, il gruppetto viene riassorbito ed il successo di tappa si è andato a decidere a  Bergamo, nello spettacolare strappo della Boccola, ci hanno provato prima Bob Jungels, poi Domenico Pozzovivo ed infine Vincenzo Nibali, ma nessuno è riuscito a fare la differenza, con tutti i big che sono arrivati assieme all’ultimo chilometro ed allo sprint l’ha spuntata la maglia bianca Jungels davanti a Nairo Quintana e Thibaut Pinot, quinto posto per Pozzovivo, settimo Nibali.

Maglia rosa sempre sulle spalle di Tom Doumulin che conquista anche la maglia azzurra degli scalatori, domani riposo ma martedì si incomincia la terza settimana del giro con la  tappa n. 16  molto bella da Rovetta a Bormio di 222 km, con 4 GPM di classe 1 con la cima coppi con il passo dello Stelvio.

Ti piace questo articolo? Condividilo!