Radio Nettuno

Gentile + Lafayette e la Segafredo vince in volata a Pesaro

14 Ottobre 2017
Gentile + Lafayette e la Segafredo vince in volata a Pesaro

VICTORIA LIBERTAS – SEGAFREDO 75 – 81
(20-21; 37-45; 59-63)
Pesaro: Omogbo 12, Ceron 14, Mika 14, Moore 4, Bocconcelli ne, Solazzi ne, Ancellotti 2, Little 13, Bertone 5, Monaldi 11, Serpilli. All. Leka.
Virtus: Gentile A. 27, Umeh 7, Pajola 2, Ndoja 6, Rosselli 3, Lafayette 12, Aradori 9, Gentile S. ne, Lawson 5, Slaughter 10. All. Ramagli.

Conduce per quasi quaranta minuti, ma soffre più del dovuto la Segafredo a Pesaro. La VL, che ha perso dopo pochi minuti la stella Moore per infortunio, non ha mai mollato grazie ad un’ottima distribuzione offensiva e ad una maggiore superiorità sotto i tabelloni ogni volta che Slaughter era a sedere. Sontuosa la prestazione di Ale Gentile, ma fondamentale, nel finale sul +2, un pallone recuperato ed un canestro di puro talento del play Lafayette.
La Virtus aveva subito messo le cose in chiaro: 4-15 con nove punti di Gentile. Monaldi, però, era l’anima della rimonta oltre ad un netto predominio a rimbalzo. Lo stesso play di casa firmava l’unico vantaggio interno (23-21, prima azione del secondo quarto), ma due triple di Umeh erano ossigeno puro per i bianconeri. Nel finale della seconda frazione, nuovo piccolo allungo grazie a Gentile e Lafayette (37-45 al 20’). Nella ripresa era proprio il regista ospite a sparare la bomba del 42-54 al 22’, ma Pesaro non calava di energie e con un missile di Bertone si riportava a contatto (62-63 al 31’). L’esperienza di Rosselli valeva il nuovo +6 (62-68, gioco da tre punti), ma Little e Mika confezionavano il 5-0 che equivaleva al 73-75 a 3’ dalla fine. Dopo l’ennesimo canestro in avvicinamento di Gentile, Slaughter usciva per 5 falli e la VL, sul 75-77, aveva il possesso più importante. Qui, la difesa della Segafredo era determinante, mentre, dall’altra parte del campo, a -30”, Lafayette s’inventava un canestro impossibile. Bertone poi falliva la conclusione dai 6,75, fallo su Aradori, 2/2 dalla lunetta e game over.

Ti piace questo articolo? Condividilo!