Radio Nettuno

Fortitudo – Superato il Castiglione, ma Tinti non è contento

4 Settembre 2013
Fortitudo – Superato il Castiglione, ma Tinti non è contento

Vittoria in trasferta per la Fortitudo che nella prima amichevole ufficiale ha battuto il Castiglione Murri Basket per 86-78. Questo il commento a fine gara dell’allenatore biancoblù ntonio “Toto” Tinti:
Male l’atteggiamento difensivo soprattutto all’inizio siamo stati moto blandi e poco aggressivi. Poi i giovani col pressing nel 2° quarto ci hanno dato un po’ di energia e coraggio. Negli attacchi alla difesa schierata dobbiamo mettere a posto tante cose, ma dove non dobbiamo assolutamente prescindere è l’atteggiamento difensivo: se anche in attacco siamo indietro in meccanismi, nell’esecuzione dei giochi e nella conoscenza reciproca, dietro non possiamo assolutamente permetterci di non tornare, di rientrare male, dobbiamo essere cattivi, agonisticamente feroci. Quello che voglio dire è che se per esempio siamo indietro in attacco, dobbiamo vincere 50 a 49. Abbiamo preso tiri da 3 punti non ostacolati, a braccia basse, con atteggiamento passivo e non va bene assolutamente. Attacco a difesa schierata non ancora bene: dobbiamo migliorare la circolazione di palla, il lavoro per obiettivi, imparare a costruire dei tiri e quando li abbiamo costruiti andare a migliorare il bilanciamento a rimbalzo offensivo dove tante volte non siamo andati e questa è una cosa che può diventare un problema.
Questa partita ci deve servire per capire che se giochiamo così, con una difesa poco cattiva, non andiamo da nessuna parte: la DNB è piena di giocatori che se fatti tirare in queste condizioni fanno canestro e quindi siamo avvisati che non basta essere forti sulla carta. Nell’attacco a difesa schierata, quando la palla va in post basso, dobbiamo continuare a muoverci senza palla e non stare fermi, poi c’è da lavorare sul bilanciamento offensivo. Rispetto a Forlì abbiamo migliorato nei blocchi, ma a prescindere dall’attacco il messaggio è questo: se anche non segnamo dobbiamo avere la bava alla bocca in difesa
”.

Ti piace questo articolo? Condividilo!