Radio Nettuno

Football americano – Warriors, buona la prima. Mariners ko

25 Marzo 2013

Inizia con una vittoria la IFL 2013 dei Warriors Bologna che alla Lunetta Gamberini hanno sconfitto 29-13 i Marines Lazio: gara decisa nel secondo tempo da un’ottima prestazione della difesa bolognese e dalle prime segnature italiane dei quarterback Jacob Caron, che in una serata difficile per un qb vista la pioggia forte e incessante che si è abbattuta su Bologna ci ha messo il fisico andando due volte in endzone di pura potenza. Dopo un primo quarto “a endzone bianche” i Marines sono andati a segno per primi, sull’azione di apertura di secondo quarto: merito di un fumble provocato su Jordan Scott che li ha fatti ripartire dalle 24 yard, bel lancio di Gardner per Pruitt e 7-0 sulla trasformazione di Melis. Dopo un lungo rodaggio l’attacco dei Warriors ha cominciato a quel punto a macinare yard e su drive successivo è arrivato il pareggio con una cosa centrale da 2 yard di Jordan Scott per il 7-7. Poi, una delle azioni che ha girato l’inerzia della gara: primo errore della partita di Gardner e grande intercetto di Riccardo Biagini che ha riportato l’ovale fino a due yard dalla endzone, a un passo da un clamoroso Td poi realizzato su corsa da Jordan Scott per il 14-7. A quel punto manca un minuto all’intervallo ma i Warriors si fanno beffare e i Marines trovano ugualmente il Td prima della pausa: lancio in scramble di Gardner per Polidori, completamente perso dalla difesa guerriera, e corsa fino in end zone per 54 yard totali ma i Warriors restano avanti di un punto, 14-13, poiché il calcio viene bloccato. Nel secondo tempo divise ormai coperte dal fango e campo che per altri sport sarebbe stato impraticabile ma la battaglia prosegue: buon inizio da parte di entrambe le difese, poi è Caron – gradualmente entrato in ritmo – a regalare il vantaggio di un Td pieno ai Warriors con una corsa da 6 yard trasformata da Guerra per il 21-13. I Marines provano la reazione ma nell’ultimo quarto al termine di un drive molto ben giocato Walter Peoples intercetta un lancio di Gardner riportando l’attacco Warriors sul campo. Drive complicato (molte flag subite dai Guerrieri) ma in situazione di 4° e 2 i bolognesi cercano la giocata a sorpresa che viene fermata, sarebbe palla Marines ma proprio la partenza rapida dell’attacco manda in offside la difesa laziale, penalità che costa 5 yard e un sanguinoso primo drive automatico. L’attacco bolognese gestisce bene il tempo e la ciliegina sulla torta arriva quando ancora Caron con una corsa da 9 yard rompendo un paio di placcaggi firma il Td del 29-13 (sul calcio addizionale errore sullo snap ma Peoples arriva in end zone con una corsa laterale e trasforma da due punti). La gioia e l’onestà a fine gara di coach Vincent Argondizzo: “Grande battaglia e grande partita dei miei ragazzi su un campo impossibile, davvero strepitosa la difesa, Caron ha fatto alcune cose incredibili. Considerando le condizioni climatiche e la classica ruggine della prima partita, tutta la squadra merita un complimento. La scelta sul 4° e 2 nell’ultimo quarto? Diciamo che anche il fattore c… ha avuto un suo ruolo”.

(warriorsbologna.it)

Ti piace questo articolo? Condividilo!