Radio Nettuno

ESCLUSIVA – Riccardo Bianchi: “Rolando? Serve più calma, i gol…”

18 Settembre 2013

Il digiuno di Rolando Bianchi continua a fare notizia. Per questo nel corso della trasmissione “Scusate l’interruzione” in onda su Radio International Bologna è intervenuto il fratello procuratore, Riccardo Bianchi: “Ci sono troppi titoli e troppe pagine sui giornali dedicate a questo argomento: Rolando sta lavorando e ha fatto vedere buone cose, ad esempio mettendo lo zampino nel gol di Moscardelli contro la Samp. Certo il gol non è arrivato ma se non sarà col Torino presto mio fratello si sbloccherà“. Forse è mancata anche l’intesa con Alino Diamanti fino ad oggi? “Serve tempo, l’attacco è nuovo e i giocatori si devono conoscere”. Come si trova a Bologna e con Pioli? “Bene, Bologna è una piazza di prestigio, ci sono giocatori di qualità ed è felice della scelta“. Domenica al Dall’Ara arriva proprio il Toro, la sua ex squadra: “Rolando è stato tanti anni a Torino, è stato capitano di quella squadra e sarà comunque una partita particolare. Detto questo ha già giocato da ex contro sue vecchie squadre e non ci saranno problemi: noi rimaniamo comunque molto grati alla società Torino per quanto ci ha dato, così come lo siamo al Bologna che abbiamo sposato“. Non starà forse diventando troppo ingombrante il fantasma di Alberto Gilardino? “Non credo, Gilardino è un grande attaccante ma mio fratello a Torino doveva convivere col fantasma di Pulici: questo non gli crea problemi. La sua attenzione è tutta sulla squadra, per ottenere i risultati che il Bologna merita“.

m. m.

 

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!