Radio Nettuno

ESCLUSIVA – Ilaria Bianchi: “E ora sotto con gli Europei”

5 Settembre 2013
ESCLUSIVA – Ilaria Bianchi: “E ora sotto con gli Europei”

E’ la solita solare Ilaria Bianchi quella con scintillanti unghie giallo fluo si presenta negli studi di Radio International Bologna, ospite di “Scusate l’interruzione”. Ilaria, reduce dai Mondiali di Barcellona è già proiettata alla nuova stagione: “Ho cominciato ad allenarmi mercoledì perchè quest’anno ci saranno gli Europei. Fortunatamente si tratta di un impegno più rilassante rispetto ai Mondiali che abbiamo fatto a Barcellona: lì non sono riuscita a ripetere quanto di buono fatto alle Olimpiadi, ho nuotato un secondo più lenta ma non mi stupisce perchè quello è il tempo che ho fatto nel corso di tutto l’anno. E si sa, se vai a quella velocità per una stagione, non ti puoi inventare nulla“. Sulle polemiche che circondano sempre la squadra azzurra, la nostra atleta preferisce glissare: “Vedo che tra i ragazzi c’è un clima diverso, fanno più gruppo. Per quanto mi riguarda, preferisco tenere le mie vicende personali fuori dalla piscina: è anche per questo che il mio ragazzo non c’entra nulla con questo ambiente“. Per Ilaria Bianchi il nuoto è un lavoro oltre che una passione. Ma al di là questo c’è anche altro nella vita: “Anzitutto il mio obiettivo è quello di arrivare alle prossime Olimpiadi di Rio, poi vedremo: la nostra carriera comincia presto e finisce anche presto e vorrei poi anche guardare avanti, a una famiglia, ad altro“. Tornando alle gare, è ancora vivo nei suoi occhi il ricordo dell’oro ai Mondiali in vasca corta: “E’ stata una bella soddisfazione anche se le gare in vasca corta sono considerate minori. Nella stagione appena passata è stato il miglior risultato che ho raggiunto e ne sono fiera“. Ora è tempo di ritornare in vasca ma la mente va anche alle brevi vacanze appena trascorse: “Non abbiamo molto tempo per fare vacanza. A me piace molto il mare ma quest’anno a Fanano mi sono cimentata come trekker insieme al mio fidanzato: siamo saliti fino alla vetta del Cimone, ma che fatica, non ho mosso le gambe per tre giorni. Non credo proprio sia il mio sport“.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!