Radio Nettuno

Cuore Segafredo parte seconda: Spissu e Umeh domano Jesi

27 Febbraio 2017
Cuore Segafredo parte seconda: Spissu e Umeh domano Jesi

SEGAFREDO – JESI 98 – 88
(29-20; 49-51; 73-75)
Virtus: Spissu 28, Umeh 28, Spizzichini 6, Carella ne, Petrovic ne, Rosselli 15, Michelori 13, Oxilia 5, Penna, Lawson ne, Bruttini 3. All. Ramagli.
Jesi: Alessandri, Mentonelli ne, Battisti, Scali ne, Maganza 14, Moretti ne, Janelidze 15, Bowers 26, Vita Sadi ne, Davis 11, Benevelli 13, Picarelli 3. All. Cagnazzo.
La Virtus soffre, ma vince la terza partita consecutiva ed affronterà le finali di Coppa Italia come prima della classe (in solitudine) del girone Est.

Il primo quarto sembrava la fotocopia di Forlì-Fortitudo: i bianconeri segnavano da 3 punti spesso e volentieri e la prima frazione si chiudeva sul 29-20. Il problema, però, era la difesa che, invece di salire di tono, subiva, Bowers in primis. La zona dispari, poi, metteva quell granello nell’ingranaggio della Segafredo che l’obbligava a rallentare in attacco. Morale: Davis firmava il vantaggio e Jesi andava meritatamente al riposo sul +2 (49-51). Il terzo quarto era di marca virtussina fino al 70-65, poi gli ospiti, ancora una volta, dimostravano di avere molte energie e rimettevano la testa avanti (73-75 al 30’). Ancora Umeh e Spizzichini per l’85-78, ma i marchigiani trovavano linfa dai 6,75 dal lungo Janelidze che riportava Jesi a -3 (87-84). Nel momento decisivo, però, parziale di 10 a 0 con Rosselli a dipingere e Spissu ed Umeh a colpire (97-84 al 38’). Il finale non regalava emozioni peché l’Aurora non aveva più benzina la contesa terminava sul 98-88.

Ti piace questo articolo? Condividilo!