Radio Nettuno

Coppa D’Africa, Il Togo ferma la Costa D’Avorio e il Congo batte il Marocco

17 Gennaio 2017
Coppa D’Africa, Il Togo ferma la Costa D’Avorio e il Congo batte il Marocco

Certo almeno in queste prime tre giornate sembra essere una coppa d’Africa per le sosrprese con le squadre più attese che fanno gran fatica e anche ieri nel gruppo C il copione è stato lo stesso, con il pareggio per 0-0 tra Costa D’Avorio e Togo e la vittoria per 1-0 della Repubblica Democratica del Congo contro Marocco.

Costa D’Avorio – Togo 0-0

I togolesi del 32enne Adebayor, senza contratto da sei mesi, strappano un prezioso 0-0 ad Oyem contro la Costa d’Avorio, favorita del girone insieme al Marocco, gli  Sparvieri compiono una mezza impresa con pieno merito, sfiorando anche il colpaccio e reclamando un rigore a fine primo tempo, per i giocatori che militano in Italia Kessie e Gapke partita abbastanza anonima, anche se l’attaccante esterno, un po’ a sosrpresa viene schierato nel ruolo di terzino destro dallo Stregone Bianco Cloude Le Roy allenatore di 68 che ha allenato in Africa per 18 anni, alleando 8 nazionali diverse, portando  il Camerun a vincere la Coppa D’Africa.

LA PARTITA

Buon avvio degli ivoriani, pericolosi al 10’ con un tiro di Kodja respinto a fatica dal portiere avversario, ritmo molto lento ed il Togo incomincia a farsi vedere e crea  tre occasioni, di cui due con lo zampino di Adebayor e una con Dossevi, stoppato al 29’ da un’uscita bassa di Gbohouo e al 45′ netto il tocco di mano di Traoré su cross in area di Lalawelé, ma l’arbitro non fischia nulla e scatena le ire di tutto il Togo, nel secondo tempo, gli Elefanti hanno provato a cambiare ritmo con il Togo che nei  venti minuti soffre molto, infatti  Zaha si rende molto pericoloso al 52’ e al 62’ con due azioni, ma negli ultimi 20 minuti il Togo trova le giuste contromisure e sfiorano il gol della vittoria in contropiede, al minuto 87′  con un colpo di testa di Aurier a lato di un soffio, finisce quindi 0-0, con il Togo che festeggia, trascinati dall’istrionico Adebayor che a 33 anni e dopo 6 mesi di inattività ed una carriera certo non da vero atleta ha illuminato la partita con un assist di tacco ed un gran tiro da fuori area, invece gli Elefanti dovranno meditare e giocare con più cattiveria e ritmo superiore per più di 20 minuti se vorranno andare avanti in questo torneo.

Marocco – Rep. Dem. Congo 1-0

Marcatori: al 55′ Kabananga

La Repubblica Democratica del Congo ha centrato il colpaccio e ha sconfitto il  Marocco di  Benatia ed El Kaddouri, nonostante le tante polemiche sui premi non pagati dalla Federazione del Congo ai giocatori, decisiva  una papera del portiere marocchino El Kajoui, che ha premiato i Leopardi nell’unica vera occasione della serata.

I nordafricani sono partiti forte cogliendo subito una traversa dopo 1’ e 30’’ con Boussafa, con un bel destro calciato di prima intenzione da fuori area, ma poi per tutto il primo tempo non sono più riusciti a far fruttare la netta supremazia territoriale contro la R.D. Congo quasi inesistente da centrocampo in su.

Al minuto 55′ arriva il gol a sorpresa per il Congo, ci ha pensato il 27enne Kage, attaccante esterno che è veloce a girare a rete un pallone ribattuto dal palo dopo un goffo intervento di El Kajoui, il Marocco non è rimasto che buttarsi in avanti, ma spreca tante occasioni con Boussafa, En-Nesryi ed El-Arabi tra il 57’ e l’87’.

Brutta sconfitta per il Marocco che ha sbagliato troppo ma ha fatto vedere buone trame di gioco, mentre per il Congo grandissima vittoria superiore ai meriti della squadra.

Oggi esordio del Gruppo D, nello stadio di Port-Gentil con alle ore 17 Ghana – Uganda e alle ore 20 Egitto – Mali, proviamo a fare un’altra figuraccia con i pronostici, vittoria del Ghana e dell’Egitto ma attenzione al Mali di Adama Traore del Monaco.

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!