Radio Nettuno

Coppa Africa, il Burkina Faso e’ la prima semifinalista a casa una modesta Tunisia

28 Gennaio 2017
Coppa Africa, il Burkina Faso e’ la prima semifinalista a casa una modesta Tunisia

Burkina Faso – Tunisia 2-0

Marcatori: al 81′ Bance’ e al 84′ Nakoulma

Il quarto di finale tra le due sorprese di questa Coppa d’Africa si risolve negli ultimi dieci minuti, con la meritata vittoria del Burkina Faso che supera la Tunisia per 2-0 ed accede per la terza volta nella sua storia alla semifinale (nel 2013 arrivò in finale perdendo contro la Nigeria) , dove affronterà una tra Egitto e Marocco.

Sorprende la formazione iniziale del Burkina Faso che non schiera come titolare Alain Traore’ al suo posto il giovane del 1996  Toure’ gioca più offensivo, e nel primo tempo il Burkina Faso al 22′ colpisce la parte alta della traversa con un tocco morbido di Bakary Traorè, la Tunisia, invece si rende pericolosa un paio di volte con Khenissi che però un po’ per imprecisione e un po’ per la bravura dello straordinario portiere avversario Koffi non trova la via della rete.

Nel secondo  il Burkina Faso prende possesso del campo con la Tunisia che sembra essere un po’ stanca, il Burkina con  Konè arriva vicino al gol, che  tutto solo al centro dell’area, mette la palla sopra la traversa, ma ormai il gol e’ nell’aria e al 81′ ci pensa il neo entrato Bance (entrato in campo da appena 5 minuti) che sfrutta una punizione al limite dell’area mettendo il pallone alle spalle del portiere  Mathlouthi un po’ lento a reagire, la Tunisia subisce il contraccolpo psicologico e due minuti più tardi rischia di prendere il raddoppio sempre dallo scatenato Bance che colpisce il palo.

Il gol del 2-0 arriva con Nakoulma, calcio d’angolo calciato male dalla Tunisia, con Kabore’ che recupera il pallone e lancia in contropiede il velocissimo Nakoulma che salta anche il portiere Tunisino facendogli passare la palla in mezzo alle gambe e deposita la palla nella porta vuota.

Cosi il Burkina Faso trionfa ed arriva in semifinale per le terza volta dopo quelle raggiunte nel 1998 proprio eliminando la Tunisia e nel 2013 quando ha raggiunto anche la finale perdendo solo da una grande Nigeria.

Gioco essenziale e lineare del Burkina Faso che sfrutta bene la grande velocità e fisicità dei suoi giocatori in particolare grande prova del mediano Kabore e i giocatori offensivi Bertrand Traore’ e Bayala e sostenuti da un pubblico colorito ed eccezzionale con una banda musicale degna del festival di San Remo.

Per la Tunisia poche idee ma confuse la bella squadra vista nella fase a gironi e’ scomparsa troppo presto.

Ti piace questo articolo? Condividilo!