Radio Nettuno

Campionato sud americano sub 20, l’Uruguay parte con il piede giusto battendo l’Argentina, mentre la Colombia ed il Brasile pareggiano contro Venezuela ed Ecuador

31 Gennaio 2017
Campionato sud americano sub 20, l’Uruguay parte con il piede giusto battendo l’Argentina, mentre la Colombia ed il Brasile pareggiano contro Venezuela ed Ecuador

Incomincia la fase esagonale nel sub 20 ed arrivano le prime sorprese, con il pareggio tra Colombia e Venezuela 1-1 e anche il pareggio tra Ecuador e Brasile 2-2,  mentre l’Uruguay batte l’Argentina per 3-0 (espulsione del mediano argentino Belmonte al minuto 32).

Colombia – Venezuela 1-1

Marcatori: al 36′ Soteldo (V), al 86′ Juan  Hernandez (C)

Partita dominata dalla superiorità fisica e tecnica dalla Colombia ma come e’ già successo nella fase a gironi spreca troppo sotto porta e addirittura rischia di uscire senza punti contro un Venezuela che non cambia il proprio stile di gioco, difesa ordinata e tanto contropiede, infatti al 36′ arriva il gol del 1-0 per la Vinotinto grazie alla punizione battuta alla perfezione dal piede destro fatato di Soteldo, la rabbia della Colombia non si fa attendere che colpisce un palo al minuto 40′ con il centravanti Gomez, nel secondo tempo c’è solo una squadra in campo i Cefeteros che arrivano più volte vicino al gol del pareggio con Obregon e Valencia serviti alla perfezione dal talento incredibile di Juan Hernandez TQ del 1999, al minuto 70′ la Colombia rimane in 10 contro 11 per l’espulsione di  Cuesta per fallo su Soteldo, al minuto 86′ però arriva il gol del pareggio più che giusto che si procura Hernandez dopo una bella azione personale, grande freddezza per il ragazzo terribile dell’America de Cali che spiazza il portiere con il suo destro ad incrociare per 1-1, la Colombia quindi porta a casa 1 punto con tante recriminazioni, ma se vorrà pensare a vincere il trofeo dovrà concretizzare le tante occasioni da gol che riesce a creare.

Uruguay – Argentina 3-0

Marcatori: al 38′ De La Cruz, al 42′ Olivera, al 62′ Amaral

La partita più attesa ed in teoria più equilibrata, nella fase a gironi e’ finita 3-3, viene influenzata dall’ espulsione al 32′ del mediano Argentino Belmonte per fallo da ultimo uomo su Amaral, al 38′ arriva il gol del vantaggio con De La Cruz che prende la palla a centrocampo e fa partire il suo potente destro che schizza sul terreno bagnato e si insacca a fil di palo nella porta di difesa da Macagno, al 42′ arriva il raddoppio Uruguay con il lancio lungo del difensore centrale Rogel che taglia il campo servendo sulla fascia sinistra Waller che serve immediatamente in area di rigore il terzino sinistro Oliveria, che tira realizza il gol del 2-0 facendo passare la palla in mezzo alle gambe del portiere argentino in uscita, al 62′ arriva il gol che chiude definitamente la partita grazie al bel cross di Waller per il trequartista Amaral che anticipa tutti di testa.

Al di là dell’espulsione l’Argentina è sembrata scendere in campo un po’ troppo timorosa e nervosa ed ha avuto solo un paio di occasioni con Mansilla e Rodriguez ben neutralizzate dal portiere Mele.

Ecuador – Brasile 2-2

Marcatori: al 15′ Ghuillerme Arana (B), al 25′ Maycon (B), al 70′ rig Jamarillo (E), al 78′ Estupinian (E)

Partita emozionante con tantissimi cambi di fronte e due squadre, con poca propensione alla fase difensiva ma sicuramente spettacolari, al 15′ Brasile in vantaggio, azione personale del funambolo Richarlison che fa partire un gran tiro dal limite dell’area da posizione centrale, con ribattuta dell’estremo difensore Cevallos con Arana che anticipa tutti e segna il gol del 1-0, spinge ancora sull’accelratore il Brasile che al 25′ arriva al raddoppio con Matheus Savio che crossa in disturbato dalla fascia destra con il centrocampista Maycon che anticipa la difesa dell’Ecuador troppo indecisa 2-0 dei Verde Oro e vittoria in pugno almeno così sembra al termine dei primi 45′, ma nel secondo tempo cambia tutto grazie anche all’inserimento in attacco Caicedo al posto di uno spento Corozo, con la squadra di casa che pressa e recupera palla mettendo in crisi i difensori Brasiliani che soffrono molto la velocità e fisicità Herlin Lino che servito in profondità dai lanci Jamarillo conquista due rigori il primo al 70′ per fallo del portiere del Brasile e trasformato con freddezza da Jamarillo ed il secondo al 78′ per il fallo subito da Gabriel questa volta sul dischetto ci va Estupinian che spiazza anche lui il portiere e porta il punteggio 2-2 riportando il sorriso ai ragazzi dell’Ecuador.

Classifica fase Esagonale dopo 1 giornata:

Uruguay 3, Brasile 1, Ecuador 1, Colombia 1, Venezuela 1, Argentina 0

Seconda giornata che si giocherà nella notte italiana di giovedì 02/02 scenderanno in campo alle ore 22,00 Colombia e Argentina, alle ore 00,15 Brasile – Uruguay e alle ore 02,30 Ecuador – Venezuela

Ti piace questo articolo? Condividilo!