Radio Nettuno

Calcio a 5 – Un Kaos al top batte nettamente la Luparense

17 Febbraio 2014
Calcio a 5 – Un Kaos al top batte nettamente la Luparense

LUPARENSE – KAOS 1 – 4 (fine primo tempo 0-2)
Luparense: Putano, Honorio, Merlim, Bertoni, Nora, Ercolessi, Follador, Caverzan, Canal, Taborda, Waltinho, Morassi. All. Colini.
Kaos Futsal: Laion, Coco, Pedotti, Kakà, Jeffe, Brugin, André, Vinicius, Zannoni, Failla, Kapa, Guennounna. All. Capurso.
MARCATORI: 5’06’’ Kakà (K), 13’13’’ Pedotti (K) nel primo tempo; 7’03’’ Ercolessi (L), 16’46’’ Vinicius (K), 19’34’’ André (K) nel secondo tempo.
AMMONITI: Merlim (L), Waltinho (L), André Ferreira (K), Canal (L).
ARBITRI: Giacomo De Varti (Foggia), Giuseppe Parente (Como) CRONO: Francesco Cirillo (Rovereto).

Super Kaos a Piombino Dese. La squadra di mister Capurso vince 1-4 in casa della Luparense, al termine di un incontro condotto dall’inizio alla fine, e complici i risultati degli altri campi vola direttamente al secondo posto in classifica a pari merito con Napoli. “La miglior prova stagionale“, dice a fine gara un sorridente patron Marco Calzolari. Quella di Andrè e compagni è stata una prova estremamente concreta e molto attenta in difesa, in cui il gruppo ha dato tutto per fronteggiare le assenze. Dopo tre ko in altrettanti incontri con i Lupi, in questa occasione la formazione di Capurso ha avuto meritatamente la meglio.
Nelle fila del Kaos non ci sono gli indisponibili Tuli e Pereira. Colini schiera in quintetto Putano, Nora, Honorio, Merlim e Bertoni, Capurso risponde con Laion, Jeffe, Coco, Pedotti e Kakà. Da subito i neri hanno un buon approccio all’incontro, la prima vera occasione però è per i padroni di casa con un tiro di Canal, appena entrato. Dopo 5′ è il Kaos a portarsi in vantaggio: palla per Kakà, che riceve spalle alla porta, si gira e batte Putano con una conclusione potente. Subito dopo entra Kapa, al debutto assoluto in Serie A con un paio di minuti di qualità. Alla metà del tempo Honorio smarca di tacco Merlim, Laion salva in tuffo in angolo. Capurso chiede ai suoi di mantenere lo stesso atteggiamento e non abbassarsi nonostante il vantaggio, poco dopo gli estensi trovano il raddoppio: Kakà recupera palla e si invola verso la porta avversaria subendo fallo, sul successivo calcio di punizione Pedotti trova il gol dell’ex, infilando la porta e battendo Putano. Honorio triangola con Waltinho e arriva a tu per tu con Laion che gli chiude bene lo specchio poi Andrè e compagni hanno una ghiotta occasione per allungare in contropiede, con Kakà che serve Vinicius in corsa, fermato provvidenzialmente da Putano.
Sale di tono il match nella ripresa, con la Luparense che cerca da subito di premere per recuperare il doppio svantaggio. E dire che in apertura è proprio il Kaos a sfiorare il gol, su un lancio lungo di Laion che Andrè, di tacco, per poco non riesce a trasformare in rete. La formazione di Colini fa possesso palla e crea numerose occasioni, accorciando dopo 7′ con un’azione rocambolesca: su un tiro non controllato da Laion, Ercolessi trova la porta e fa 1-2. Nei minuti a seguire si mette in luce soprattutto Honorio, ma prima Laion è bravo a negargli il gol, poi Laion e Vinicius negano la rete a Waltinho su assist dello stesso Honorio. I neri si fanno vedere con un tiro di Kakà, salvato di piede da Putano; il pallino del gioco, però, resta nelle mani dei padroni di casa che si rendono pericolosi a più riprese. Laion è super nel salvare in tuffo la conclusione di Ercolessi, che poi impegna nuovamente l’estremo difensore estense. A 4′ dal termine mister Colini si gioca la carta del portiere di movimento, Nora, ma nel giro di neanche un minuto il Kaos chiude la gara. Vinicius affronta Honorio sulla fascia destra, vince il contrasto e si libera di forza del talentuoso giocatore dei Lupi, e così ha tutto il tempo di infilare la porta sguarnita. Nel finale i locali trovano un palo con Canal, quindi c’è gloria personale anche per capitan Andrè che dalla propria area trova la traiettoria vincente per l’1-4 conclusivo.

Ti piace questo articolo? Condividilo!