Radio Nettuno

Calcio a 5 – Kaos, pareggio amaro contro la Lazio

23 Febbraio 2014
Calcio a 5 – Kaos, pareggio amaro contro la Lazio

KAOS – LAZIO 4-4 (3-0)
Kaos Futsal: Laion, Coco, Pedotti, Kakà, Jeffe, André Ferreira, Zannoni, Failla, Kapa, Pereira, Vinicius, Guennounna. All. Capurso.
Lazio: Molitierno, Bacaro, Ippoliti, Schininà, Ruben, Salas, Emer, Raul, Hector, Dimas, Mentasti, Patrizi. All. D’Orto.

MARCATORI: 11’12’’ Kakà (K), 14’30’’ Pedotti (K), 20’00″ Jeffe (K) nel primo tempo; 7’06’’ e 9’48’’ Dimas (L), 11’55’’ Hector (L), 17’15’’ Pedotti (K), 19’36’’ Bacaro (L) nel secondo tempo.
AMMONITI: Ippoliti (L), Hector (L), Schininà (L), Laion (K), Pedotti (K), Dimas (L), André Ferreira (K).
 
Una gara spettacolare ed avvincente, Kaos-Lazio è stato innanzitutto questo. Il finale lascia l’amaro in bocca soprattutto per come è arrivato, dopo 40′ che hanno visto la squadra di Leopoldo Capurso comandare nel punteggio per gran parte dell’incontro. Jeffe sulla sirena insacca il 3-0 che chiude l’ottimo primo tempo degli estensi, che ripetono quanto di buono fatto vedere in casa della Luparense. Dall’altra parte la Lazio è squadra in gran forma, e col passare dei minuti riesce a recuperare. Pedotti segna su punizione come nell’ultima giornata e il Kaos tiene testa ai laziali fino allo sfortunato epilogo, con Bacaro che fa 4-4 nei secondi conclusivi e gela il PalaMit2B.
 Davanti alle telecamere Rai, il Kaos parte con Laion, Jeffe, Coco, Pedotti e Kakà, la Lazio risponde con Molitierno, Bacaro, Ippoliti, Ruben e Schininà. I primi 2′ sono ricchi di occasioni: subito gli estensi con Pedotti, mentre gli ospiti si fanno vedere con Schininà e Ruben, poi nuovamente il Kaos con un tiro di Coco deviato da Kakà. Dopo la metà del tempo, Kakà sfrutta una respinta per insaccare il suo decimo gol in campionato e dire 1-0. Il pivot di Serrana serve poi a Pedotti la palla del 2-0 a Pedotti. La Lazio risponde con un’azione orgogliosa di Dimas, sventata di piede da Laion con un gran riflesso. Non ci stanno gli ospiti, che schierano Ippoliti portiere di movimento, e si vedono però battuti nuovamente sulla sirena, con Jeffe che ruba palla e in contropiede insacca il triplo vantaggio.
 Il punteggio di metà gara costringe i biancocelesti a correre qualche rischio in avvio di ripresa, schierando nuovamente Ippoliti come portiere di movimento. Dopo 7′ Dimas batte Laion con una conclusione dalla media distanza, riaprendo la gara. Poco dopo Andrè recupera palla ed è provvidenziale l’intervento di Hector, che lo ferma ricevendo un cartellino giallo. A seguire il Kaos ha un’altra occasione con Kakà, ma Molitierno chiude lo specchio in uscita, e Laion su rilancio dalla propria porta sfiora il palo della porta laziale sguarnita. E così alla metà del tempo gli ospiti segnano ancora con Dimas, per l’immediato timeout di mister Capurso. Poi, a 8′ dal termine, Hector approfitta di un’incertezza di Laion e insacca il 3-3. I ferraresi non accusano il colpo, anzi: Pedotti trova una traversa, Coco serve Pereira che in scivolata non trova l’appuntamento col gol e poi ancora Coco sforna un bell’assist per Kakà. La Lazio corre ai ripari chiamando timeout, i neri si riportano meritatamente in vantaggio con una punizione di Pedotti di prima, a segno come una settimana fa con la Luparense. Nell’ultimo minuto Dimas, il migliore degli ospiti, colpisce un palo esterno poi sugli sviluppi di una punizione nei secondi conclusivi Bacaro coglie il 4-4.

Ti piace questo articolo? Condividilo!