Radio Nettuno

Calcio a 5 – Bologna Futsal, che brutto tonfo interno!

23 Febbraio 2014
Calcio a 5 – Bologna Futsal, che brutto tonfo interno!

BOLOGNA – ALMA JUVENTUS 3 – 5 (1-1)
Bologna Futsal: 1 Cerulli, 2 Ruta, 3 Miscioscia (cap.), 4 Magon, 5 Miramari, 6 Poggi, 7 Corona, 9 Straface, 10 Drago, 11 Sernesi, 12 Anfossi. All. Miramari.
Fano: 1 Nandi, 2 Talevi, 3 Valentini, 4 Biondi, 5 Cazzola, 6 Di Tommaso, 7 Copparoni, 8 Rondina (cap.), 9 Pierangeli, 11 Giuliani, 12 Castellini. All. Mascarucci.

Marcatori: primo tempo – 3’08” Giuliani, 18’23” Miramari. Secondo tempo – 4’05” Giuliani, 11’06” Miscioscia, 12’33” Cazzola, 13’48” Rondina, 19’12” Straface, 19’59” Rondina.
Ammoniti: primo tempo – 8’46” Straface, 13’15” Pierangeli, 16’46” Anfossi. Secondo tempo  7’32” Nandi, 13’15” Miscioscia, 18’29” Rondina.
Espulso: secondo tempo – 17’28” Mascarucci.

Seconda (pesante) sconfitta consecutiva per il Bologna Futsal che, davanti al proprio pubblico, perde contro l’Alma Juventus Fano in una gara estremamente simile a quella d’andata, e rimane ancorato a 15 punti nel Girone C di Serie B. Raggiunto proprio dai rivali odierni, il BF ora dovrà fare miracoli per sperare in un posto playoff, ma anche guardarsi indietro dal prepotente ritorno del Tollo che fa paura a tutto il girone (oggiAggiungi un appuntamento per oggi seconda vittoria consecutiva).
La gara valida per la quindicesima giornata è finita 3-5. Fano, squadra a gestione familiare (tutti gli attivi sono fanesi), punta tutto sulle gambe fresche di un roster dall’età media bassissima, e per la seconda volta quest’anno ha ingabbiato i rossoblu con una grande organizzazione tattica e – bisogna dirlo – tanto cuore. A fine partita, mentre i bolognesi uscivano dal campo delusi, gli avversari festeggiavano quella che potrebbe essere, grazie anche alla vittoria di oggi, una storica salvezza.
La squadra ospite è passata per prima con Giuliani, migliore in campo insieme al portiere Nandi. I successivi 30′ hanno seguito un copione sempre simile: il Bologna attacca e crea infinite occasioni, Fano si difende con ordine e fa muro, cercando le ripartenze micidiali dello stesso Giuliani e compagni. Il BF si sblocca solo a fine primo tempo, quando Miramari ribatte in rete una parata su tiro di Drago (per la prima volta il capocannoniere del girone è rimasto a secco per un’intera gara).
Il secondo tempo diventa occasione per spingere, e per larga parte di esso è un buon Bologna. Ancora Giuliani, però, costringe i rossoblu ad inseguire ed assediare la porta di Nandi. Miscioscia pareggia in mischia, ma subito dopo un uno-due fanese Cazzola-Rondina fa 2-4 e spezza le gambe dei rossoblu. Non è certo finita, visto che il Bologna cercherà di segnare in ogni modo: Drago e Straface ingaggiano un duello personale con il portiere, in coppia tirano tre punizioni dal limite e due tiri liberi, ma la fortuna guarda da un’altra parte. Straface accorcia le distanze solo a 1′ dalla fine, ma è troppo tardi e Rondina può chiudere a porta vuota per il 3-5 finale.
Ora le speranze di playoff sono davvero utopistiche e se la matematica le consente, ammonisce anche sulla pericolosa rimonta del Tollo. La settimana prossima ci sarà la trasferta di Ancona.

Ti piace questo articolo? Condividilo!