Radio Nettuno

Budapest 2017 Pallanuoto negli ottavi di finale il settebello batte il Kazakistan 12-7 ora nei quarti grande sfida contro la Croazia

23 Luglio 2017
Budapest 2017 Pallanuoto negli ottavi di finale il settebello batte il Kazakistan 12-7 ora nei quarti grande sfida contro la Croazia

L’Italia affronterà la Croazia argento olimpico e mondiale martedì 25 luglio alle ore 22, sarà il quarto di finale più interessante, intrigante e affascinante della 17esima edizione dei campionati mondiali.

Per arrivarci gli azzurri hanno facilmente battuto il Kazakistan, che aveva sorprendentemente eliminato il Canada di Pino Porzio nel girone eliminatorio, finisce  12-7 con il Settebello sempre avanti ed in gol con Renzuto Iodice e Mirarchi, autori di una tripletta, Di Fulvio e Bodegas, di una doppietta, capitan Figlioli e Fondelli. Tra i pali è partito il grandissimo veterano Stefano Tempesti, per la prima volta dall’inizio; poi è subentrato Volarevic nel quarto tempo, non c’è stata praticamente partita con il settebello che ha fatto vedere grandi giocate e che ha difatti ricaricato a mille gli azzurri dopo il pareggio contro l’Ungheria che ci ha costretto di andare nel parte del tabellone più dura con Croazia e Serbia.

Kazakistan-Italia 7-12  (1-3, 1-2, 1-4, 4-3)
Kazakistan: Makhmetov, Medvedev, Shvedov, Pilipenko, Altayev, Shmider, Shakenov 3 (1 rig.), Verdesh, Ukumanov, Ruday, Manafov 2, Turlykhanov 2, Shlemov. All. Knezevic.
Italia: Tempesti, Di Fulvio 2 (1 rig.), Gitto, Figlioli 1, Presciutti, Mirarchi 3, Nora, Fondelli 1, Renzuto Iodice 3, Bodegas 2, Aicardi, Bertoli, Volarevic. All. Campagna.

Arbitri: Molnar (Kaz) e Ghafouri (Iri).
Note: Usciti per limite di falli Bertoli (I) a 3’25 e Pilipenko a 4’10 del quarto tempo.

Superiorità numeriche: Kazakistan 1/5 + un rigore, Italia 4/9 + un rigore. In porta Tempesti (I) e Shelmov (K); dal quarto tempo Volarevic (I). Spettatori 4000 circa.

Ti piace questo articolo? Condividilo!