Radio Nettuno

Boxe Mondiale pesi Massimi leggendario Joshua vince per KO all’undicesimo round Klitschko

30 Aprile 2017
Boxe Mondiale pesi Massimi leggendario Joshua vince per KO all’undicesimo round Klitschko

Anthony Joshua batte Wladimir Klitschko per ko tecnico all’undicesimo round, e diventa il nuovo re dei pesi massimo conquistando le corone WBA, IBF e IBO, le premesse erano quelle di un Match leggendario e così e’ stato, combattuto a viso aperto da entrambi i pugili, con quattro atterramenti, cosa che nella categoria regina non si vedevano da tantissimi anni.

Al Wembley Stadium di Londra, davanti a 90mila spettatori,record di pubblico per un incontro di boxe su suolo britannico, è andato in scena un duello spettacolare, intenso, emozionante, palpitante, con due grandissimi pugili che si sono affrontati senza risparmiarsi e senza mai tirarsi indietro.

Klitschko ha dimostrato ancora una volta quanto sia grande, un autentico combattente, un pugile che è già entrato nella storia e che a 41 anni ha provato ancora una volta a salire sul tetto del Mondo, cercando di eguagliare Muhammad Ali che conquistò per tre volte il titolo dei pesi massimi, al rientro dopo 17 mesi dalla sconfitta contro Fury, l’ucraino ha perso per Ko e non gli accadeva dal 2004 ma esce a testa altissima nel suo probabile Match di addio.

Anthony Joshua, 24 anni,  ha confermato la propria imbattibilità tra i professionisti, trionfando per la 19esima volta in carriera, tutte per ko, inoltre ha dimostrato di saper soffrire veramente era infatti l’unico grande dubbio visto che fino ad ora il gigante inglese non aveva mai affrontato un pugile così forte e che fa una boxe aggressiva come la sua.

I primi tre due round sono di studio, con i due pugili che si affrontano a viso aperto senza mai legare,  si vede  un bel destro di Klitschko in avvio di secondo round, nel quarto un potente destro dell’ucraino fa la differenza, ma Joshua risponde subito al suo avversario con lo stesso colpo facendo subito capire di non aver paura.

Il quinto round spettacolare, succede davvero di tutto, Joshua parte con una serie micidiale di destri potentissimi, che mette in ginocchio Klitschko, ferito al sopracciglio sinistro, però l’Ucraino si riprende e  rimane in piedi, riordina le idee, piazza un paio di sinistri micidiali che pietrificano il britannico, poi un montante destro che Joshua sente molto e viene salvato dal gong.

Klitschko è micidiale nel sesto round a due minuti dal termine sfodera un destro violentissimo con Joshua che questa volta finisce al tappeto,  si rialza e resiste all’avanzare dell’avversario e porta a termine una ripresa davvero di grande sofferenza.

Klitschko capisce che è il momento giusto e nel settimo e nell’ottavo round e prova a vincere prima del limite con Joshua che resiste.

Nel nono round si rianima Joshua che fa partire un grande montante destro ma Klitschko replica con un jab sinistro, l’incontro sembra essere pari a tutti gli effetti prima delle ultime tre riprese.

Nel decimo i due iniziano a sentire un po’ la fatica con molti tempi morti ma sul finire del round arrivano un paio di destri da Klitschko.

Si apre l’undicesima round, Joshua show  con una combinazione letale culminata nel montante destro mette al tappeto Klitschko, l’ucraino  va a terra a 90 secondi dal termine, poi dopo pochi secondi Joshua lo rimette di nuovo ko, il 41enne non ci sta, si rimette subito in piedi, il britannico mette l’avversario all’angolo, con una raffica di pugni che spinge l’arbitro a chiudere l’incontro.

Anthony Joshua è Campione del Mondo per ko tecnico a un minuto dal termine dell’undicesimo round, Match veramente epico che ha fatto ritornare i mitici incontri degli anni ’70 unico peccato che Klitscko abbia 41 anni, ma Joshua sembra essere il suo degno erede.

Ti piace questo articolo? Condividilo!