Radio Nettuno

Boniciolli: “Roberts? Il rispetto delle regole è fondamentale”

29 Ottobre 2016
Boniciolli: “Roberts? Il rispetto delle regole è fondamentale”

Il divorzio tra la Fortitudo e Chris Roberts pare aver raggiunto il vertice. Anche se formalmente si dovranno aspettare le 5 partite a referto (“le due partite di Supercoppa non possono essere considerate sufficientemente ufficiali per essere ufficiali”), il giocatore non rientra più tra le rotazioni di Boniciolli. Diverso sarebbe se arrivassero richieste da parte di club esteri; a quel punto Roberts potrebbe partire immediatamente, permettendo il tesseramento di Mitja Nikolic, che si allena a Bologna da inizio stagione.
Sorge spontaneo domandarsi il motivo di tale rottura. La risposta è più semplice del previsto: “il rispetto delle regole è fondamentale e valgono sia per Di Poce che per il più bravo americano”.
Le vicende di questi giorni,relative alla guardia biancoblù, hanno allontanato i riflettori dal parquet, ma domani al Paladozza arriverà Trieste. “Un avversaria affamata, strutturata su principi simili ai nostri, con una difesa estesa sui 28 metri e una rotazione di 10 giocatori. L’anno scorso ci hanno battuto sia in casa che in trasferta, conoscono l’ambiente e presumibilmente non avranno il momento di impasse all’entrata al Paladozza. Vengono da tre partite perse nel finale, dopo aver combattuto per 38 minuti”.
La Fortitudo si è allenata duramente durante la settimana, la prima tutti insieme, rimarcando quanto la condizione atletica non sia al massimo. “Domani dobbiamo compensare con la concentrazione per sopperire a quello che non riusciamo a fare in termini fisici”.
Nonostante la sconfitta contro Treviso, la disamina di Boniciolli, su quanto fatto fin ora dalla squadra, è positiva: “Le stagioni trionfali non esistono, meglio avere qualche problema all’inizio, dovuto ad una situazione di palese difficoltà fisica, ed essere pronti quando conta”.
Durante la conferenza è intervenuto anche il presidente Gianluca Muratori a proposito della chiusura dei bilanci della stagione scorsa e di alcuni innesti nell’assetto societario. ”Abbiamo inserito ed azzerato tutte le perdite relative alla stagione scorsa. La cosa positiva è che nel bilancio di Bologna 1932, per la prima volta dopo anni, abbiamo avuto un utile”.

E.F.

Ti piace questo articolo? Condividilo!