Radio Nettuno

Boniciolli: “Mantova è una squadra esperta. Serve più serenità nelle valutazioni arbitrali”

11 Febbraio 2017
Boniciolli: “Mantova è una squadra esperta. Serve più serenità nelle valutazioni arbitrali”

Coach Boniciolli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara interna contro Mantova. Qualche appunto anche sulla classe arbitrale.

“Dopo una settimana di buoni allenamenti, affrontiamo una delle squadre più in forma del campionato. Hanno over 30 dal passato illustre, una buona coppia di americani e una società solida alle spalle che, nonostante un avvio burrascoso, ha continuato a dare fiducia al gruppo ottenendo risultati positivi. Sono la squadra che, fino ad ora, contro di noi ha segnato più punti.  Sarà una partita molto impegnativa.”

Non ho mai parlato di arbitri nella mia carriera, perché ho sempre reputato sbagliato offrire ai propri giocatori un alibi per  una partita non andata bene ed inoltre reputo che una giornata storta possa capitare a tutti, anche a chi arbitra. Però al termine di questo ciclo impegnativo di 5 partite, ho chiesto ai miei assistenti di fare qualche calcolo. Nell’arco di queste 5 partite, contro squadre di un certo livello, complessivamente noi abbiamo tirato 63 tiri liberi e i nostri avversari 118. A Verona 27 a 9 mentre in casa contro Treviso il primo tempo finisce  2 a 12.  Quindi io credo che, a fronte di dati inoppugnabili, bisogna riflettere.  Credo che questa cosa debba finire. Non stiamo parlando dei cattivi della Fortitudo contro le anime salve. Io come tanti allenatori delle squadre che combattono per la promozione, siamo consapevoli che la base per per una squadra vincente sia una difesa solida.  Non posso accettare che  sistematicamente si parta  10 a 0 per gli altri. Noi non usufruiamo del bonus mai. Siccome so che il passaparola è frequente, io l’unica cosa che chiedo, con pacatezza ma anche con molta fermezza, è che si affrontino le partite della Fortitudo con la stessa serenità con cui si affrontano le partite di altre squadre. Se mi venissero a dire che noi facciamo un po’ più falli degli altri non avrei nulla da dire perché è lo stile cestistico che abbiamo voluto dare a questa squadra, ma che lo sbilancio sia del 50%, non è affrontabile.
Sono sicuro che non ci siano complotti, ma bisogna solo richiedere che ci sia serenità, non preconcetta, nella valutazione di ciò che succede sul campo.”

Ti piace questo articolo? Condividilo!