Radio Nettuno

Boniciolli: “Il modo migliore per perdere è pensare di averla già vinta”

18 Febbraio 2017
Boniciolli: “Il modo migliore per perdere è pensare di averla già vinta”

“Prova di maturità”. Una domenica di conferme per la squadra di Boniciolli, non solo per il buon umore,che non guasta mai,ma anche, e sopratutto,per la classifica. “Domani vincere sarebbe importante perché si andrebbe a creare un distacco netto tra noi e un’altra inseguitrice. La vittoria renderebbe difficile per Jesi superarci”. E’ arrivato il momento di spingere sull’acceleratore, allora. Gli ingredienti ci sono; la squadra è al completo (Campogrande è tornato ad allenarsi regolarmente con la squadra), il calendario è finalmente vantaggioso e la condizione fisica generale è buona.

Ecco allora Jesi, “guidata da un ottimo Damiano Cagnazzo che sta facendo un lavoro eccellente. I  loro lunghi italiani stanno traendo vantaggio da una situazione favorevole e in più hanno una coppia di americani che potrebbe portare 50 punti a partita”.

 Alex Legion e Gianluca Marchetti. La testa e la coda della squadra. Posizioni diverse nelle gerarchie boniciolliane ma uno stesso denominatore che li accomuna: aiutare la Fortitudo a raggiungere l’obiettivo della stagione.

Da un lato “la nostra vera punta, che farà sempre 28 minuti di media”. Dopo tre partite, il minutaggio del giocatore statunitense è stato elevato, probabilmente più di quanto ci si aspettasse. “Nelle prime gare ha giocato tanto perché è indietro di condizione e questo era un modo per aiutarlo a rientrare. Lui non è abituato ad allenarsi così duramente, e non ha mai neanche giocato in squadre cosi forti”. Dall’altro chi non sa  nemmeno se mai metterà piede sul parquet. “Quando è venuto qua sapeva che sarebbe stato il terzo play, ma ha comunque accettato. Avendolo tesserato sappiamo che, nel caso in cui ci fossero problemi per Candi o Ruzzier, possiamo stare tranquilli.”

Ti piace questo articolo? Condividilo!