Radio Nettuno

Basket – Nel week end la Final Four del “Marchetti”

20 Febbraio 2014
Basket – Nel week end la Final Four del “Marchetti”

Un’occasione anticipata per sognare la nuova DNC 2014/2015. Sì, l’edizione 2013/2014 della “Coppa Emilia Romagna – Trofeo Marco Marchetti”, in programma nel prossimo week end a Castel Guelfo, regalerà qualcosa di più di un’iscrizione ad un albo d’oro di una manifestazione prestigiosa, infatti, porterà anche in dote l’altissima probabilità di essere ripescata nell’ex C1. Un’idea del Consiglio Regionale della FIP, che vuole dare sempre più importanza ad un torneo che ha messo in campo a settembre 2013 ben 56 squadre (24 della C Regionale e 32 della serie D).
Alla Final Four hanno avuto accesso Rebasket Rubiera, Castelfranco Basket, Virtus Medicina e Pallacanestro Castenaso (la prima coppia proviene dalla C Regionale girone A, la seconda dal girone B dello stesso campionato).
Al “PalaMarchetti” di Castel Guelfo (5 chilometri dall’uscita autostradale, sulla A14, di Castel San Pietro) si affronteranno sabato 22 febbraio, alle ore 18,30, Rebasket e Virtus Medicina, mentre alle 21 sarà il turno di Castenaso e Castelfranco. Domenica, ore 18, la finalissima.
A poche ore dalla palla a due abbiamo voluto sentire i quattro allenatori finalisti:
Partiamo da Fernando Casoli (Rubiera): “Fisicamente e psicologicamente non siamo al meglio, ma abbiamo la convinzione di potere fare bene. Ho visto Medicina solo in video e so che Persiani e Musolesi sono due ottimi giocatori, ma non sottovaluterei capitan Caprara. I gialloneri sono molto intensi, soprattutto in difesa e potremmo trovarci in difficoltà. La favorita in assoluto? Non riesco a fare un pronostico perchè le dirimpettaie del girone B non so valutarle esattamente“.
Passiamo a Max Curti, tecnico della Virtus Medicina. “Stiamo bene moralmente, ma abbiamo qualche acciacco fisico. Conosco qualche giocatore di Rubiera, soprattutto chi ho già affrontato in passato; hanno un ottimo quintetto e sono molto fisici. Trattandosi di partite secche, tutti possono vincere il “Marchetti”; se dovessi scommettere, però, punterei su Castelfranco, ma anche noi saremo belli scomodi“.
L’allenatore più blasonato è sicuramente Andrea Castelli (Castenaso): “Stiamo bene di salute e speriamo anche di stare bene di testa dopo il -20 di Budrio. Castelfranco è una buona squadra, ha un quintetto importante ed un bravo allenatore; spero di potermi vendicare di quel ko ai play off con Piumazzo in serie D, quando guidavo i Giardini Margherita ed i modenesi avevano come coach proprio Guido Boni. Medicina è la mia favorita, ma io, personalmente, ci tengo molto, perchè quel famoso giorno della morte di Marco Marchetti, io c’ero e a questo torneo voglio sempre fare la più bella figura possibile“.
Chiudiamo con un altro tecnico molto esperto, Guido Boni del Castelfranco Basket: “Arriviamo a Castel Guelfo in buone condizioni e direi che siamo in crescita. Castenaso ha un roster di alto livello, ma la qualità del loro gioco la conosco meno; non ho preparato la partita di sabato, ma so benissimo della loro forza. Forse Castenaso e Rebasket sono le favorite, ma in una final four ogni sfida fa storia a sè e noi ci proveremo ad essere la sorpresa“.

Ti piace questo articolo? Condividilo!