Radio Nettuno

Basket – Festeggiano la promozione Castenaso, Baou Tribe e Molinella

4 Giugno 2014
Basket – Festeggiano la promozione Castenaso, Baou Tribe e Molinella

Una settimana speciale per la pallacanestro dilettantistica bolognese che ha raccolto tre promozioni: domenica Molinella ha vinto gli spareggi della Promozione e sale in serie D; poi lunedì i Baou Tribe San Lazzaro hanno sconfitto gli Stars e sono promossi in C Regionale e, infine, Castenaso ha vinto la Finale B per 2 a 0 contro i Raggisolaris Faenza e, nel 2014/2015, disputerà la Divisione Nazionale C ex C1.

C REGIONALE

CASTENASO – RAGGISOLARIS 75 – 65

(14-14; 32-31; 54-44)

Pallacanestro Castenaso: Harizaj ne, Ballini ne, Chiusolo 9, Venturoli 6, Masini 13, Rizzatti 7, Paluan 8, Barbieri 12, Zuccheri ne, Bianchini 2, Trombetti 18. All. Castelli.

Raggisolaris Faenza: Santandrea ne, Dal Fiume 2, Boero 11, Castellari, Benedetti 2, Zambrini 22, Santo 2, Squarzoni 9, Sangiorgi 8, Zytharyuk 9, Sgorbati ne. All. Regazzi.

Vittoria che significa promozione in DNC per la formazione felsinea, che ha meritatamente sconfitto Faenza anche in gara2. Dopo l’iniziale 0-6, era Chiusolo, con due missili, a riportare sotto Castenaso che metteva la freccia sul 12-8. Da quel momento l’equilibrio regnava sovrano fino all’intervallo, poi, nella ripresa ancora Raggisolaris a scattare meglio dai blocchi (32-37), ma, contro la zona presentata perennemente da coach Regazzi, i padroni di casa, davanti ad oltre 500 spettatori, mettevano il turbo e, con le triple di Trombetti e Masini, volavano a +13 (54-41). I manfredi non s’arrendevano, tornavano a due possessi di distanza, ma due bombe di Paluan facevano nel finale la differenza e l’epilogo era una lunghissima festa per la compagine guidata da Andrea Castelli.

SERIE D

BAOU TRIBE – TECNOSISTEM 83 – 66

(13-31; 33-40; 61-50)

BT San Lazzaro: Dozza, Lolli 21, Binassi 12, Saccaro 6, Pulvirenti 15, Gamberini, Piccinini 1, Pirazzoli, Curione 18, Paolucci 3, Paladini 1, Capobianco 6. All. Rocca.

Stars Bologna: Yakobe 17, Orlando 2, Testoni, Nucci 6, Faccenda 12, Landuzzi 6, Bertoncello, Mazza 15, Cristiani, Barilli 3, Lenti, Salvi 5. All. Ansaloni.

I “surfisti” festeggiano meritatamente la promozione in C Regionale, al termine dello spareggio disputatosi a Budrio, davanti a circa 400 spettatori. L’asse Pulvirenti-Binassi ha fatto la differenza, trovando nei giovani Lolli e Curione due spalle all’altezza di un match così importante. Gli Stars sono crollati nella ripresa prima psicologicamente e poi tecnicamente, subendo una lezione assolutamente immeritata nelle dimensioni per l’ottima stagione disputata.

E pensare che nei primi sei minuti in campo c’era solo la Tecnosistem: sbarazzina in attacco, molto attenta su Pulvirenti, in primis, dietro, la formazione guidata da Ansaloni era volata sul 2-20. Nel secondo quarto, però, s’alzava l’intensità della difesa biancoverde, ma era solo nella seconda parte del periodo (19-36 al 14’) che avveniva una rabbiosa rimonta, figlia del pressing e della lucidità in cabina di regia di Pulvirenti (10 punti nel frangente). Dopo aver visto il baratro, andare al riposo sul -7 (33-40), deve essere sembrata una vittoria per i Baou Tribe ed una sconfitta annunciata per le “stelle”, perché la ripresa era a senso unico. Binassi, a rimbalzo offensivo, firmava l’aggancio già al 22’ a quota 41. Poi, dopo che gli Stars avevano dato l’impressione di riprendersi (41-46), ecco la mazzata, con Binassi che trovava aiuto in Curione e Lolli; la tripla del 54-50 del numero 5 sanlazzarese, era l’inizio della fine per la Tecnosistem. D’inerzia, i Baou Tribe volavano sul 72-52 al 33’, con i felsinei che perdevano per falli prima l’ottimo Yakobe e poi un deludente Nucci. Da quel momento era un lungo garbage time che permetteva ai due coach di dare spazio a tutte le seconde linee. Finale 83-66 e ora quale sarà il futuro dei “surfisti”?

PROMOZIONE

MOLINELLA – BIBBIANESE 61 – 52

(23-11; 40-24; 45-34)

Molinella: Mantovani 5, Fusetti 6, Gaddoni 5, Ricci 13, Pazzaglia, Testi 12, Lazzari 2, Tagliavini 9, Gualandi 2, Trippa 7. All. Baiocchi.

Bibbianese: Menozzi 7, Donia 1, Salati, Reni 9, Marchesini, Ghirardini 3, Olivares 2, Francia 2, Camurri 12, Farioli 16. All. Reverberi.

Molinella s’aggiudica meritatamente il gironcino a tre di Castel San Pietro e viene promosso in serie D. Nel match decisivo contro Bibbiano, i felsinei hanno comandato dall’inizio alla fine e, grazie a venti minuti extralusso, si sono permessi il lusso di avere lunghi passaggi a vuoto nella ripresa.

La cronaca: Ricci segnava la strada ed i compagni lo seguivano con ottime percentuali nel tiro dalla media e lunga distanza. Dal 7-5 del 4’, si passava al 14-6 del 6’ e al 23-9 del 9’ (tripla di Testi). Grazie ad un canestro di Lazzari, Molinella toccava il massimo vantaggio sul 29-11, poi coach Reverberi cominciava a mischiare le carte in difesa, con Farioli, però, che era l’unico a rispondere presente in attacco e, quindi, dal 29-18 del 14’ si passava al 40-24 dell’intervallo.

Nella ripresa reggiani prevalentemente a 3-2 ed i ragazzi di Baiocchi avevano, così, contro la zona dispari, un lunghissimo passaggio a vuoto. Sulla bomba di Farioli del 46-41, al 33’, la sicurezza dei bolognesi sembrava venir meno, ma i liberi di Testi e Fusetti, oltre ad un canestro di Gaddoni da fuori, facevano passare la paura (55-45 al 37’). Il sigillo finale lo firmava Tagliavini, recuperando palla nella metà campo difensiva di Bibbiano ed infilando il canestro del +13 (58-45), a -2’. Game over ed iniziava, quindi, la lunga festa della torcida (molto calorosa, ma perché i fumogeni?) bianconera.

Ti piace questo articolo? Condividilo!