Radio Nettuno

Baseball – UnipolSai impegnata nella finale di Coppa Italia

16 Settembre 2015
Baseball – UnipolSai impegnata nella finale di Coppa Italia

Dopo l’innegabile delusione delle Italian Baseball Series, la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna è chiamata ad affrontare nel weekend la terza finale stagionale, ultimo atto dell’annata agonistica, che riguarda la Coppa Italia IBL 2015. Una finale che nelle ultime stagioni ha avuto anche il valore di “lasciapassare” per la massima competizione europea, decretando la seconda squadra italiana impegnata nel trofeo continentale, oltre che assegnare il trofeo, vinto dai biancoblu già otto volte, e la coccarda tricolore, per abbellire le divise della stagione successiva. Anche quest’anno dovrebbe essere così.
L’avversario dei bolognesi, come già capitato altre volte negli ultimi anni, sarà il Città di Nettuno e in questa occasione il calendario prevede che la Fortitudo giocherà gara1 in trasferta, giovedì 17 settembre, alle ore 21, al campo dell’Acquacetosa di Roma, mentre gara2 si disputerà al Gianni Falchi, sabato 19 settembre, alle ore 16, in modo da poter giocare l’eventuale “bella” alle ore 21, naturalmente sempre nell’impianto bolognese. Il prezzo del biglietto del singolo incontro al Gianni Falchi è di 5 euro.
Analogamente a quanto avvenuto nelle ultime stagioni, la disputa del trofeo nazionale è stata suddivisa in fasi, che hanno coinvolto le squadre della Italian Baseball League man mano che sono state “eliminate” dal massimo campionato. Così, al termine della prima fase, mentre le prime quattro hanno iniziato a disputare la seconda, le altre quattro squadre (le due di Nettuno, il Godo e il Parma) hanno cominciato ad affrontarsi nella prima fase della Coppa Italia, un girone molto equilibrato di 12 gare che ha visto primeggiare il Città di Nettuno e il Nettuno 2 con un record di 7 vittorie e 5 sconfitte entrambe, con una sola lunghezza di vantaggio sul Godo e tre sul Parma. Nella seconda fase le due laziali hanno affrontato e battuto il San Marino e il Padova, in una serie a eliminazione diretta al meglio delle tre partite. Il Città di Nettuno ha liquidato i titani in sole due partite, mentre più equilibrata è stata l’altra serie, con il Nettuno2 che è andato a vincere sia gara2 che gara3 in trasferta nella città veneta. Nel “derby” di semifinale (terza fase), sempre al meglio delle tre partite, il Città di Nettuno ha infine prevalso, senza il bisogno di disputare la “bella”.
Marco Nanni vuole assolutamente chiudere la stagione con un trofeo; ecco le parole del manager biancoblu, come sempre schiette e nello stesso tempo equilibrate: “Andiamo a queste finali con la volontà ben forte di poter vincere l’ultimo trofeo a disposizione. Questa Squadra (abbiamo digitato l’iniziale maiuscola interpretando i sentimenti del manager felsineo, nda) si merita di vincere un trofeo. La Coppa Italia è un trofeo importante, anche se non è il più importante”.
Il gruppo. nel periodo successivo alla finale scudetto, ha continuato ad allenarsi regolarmente, per prepararsi all’appuntamento di giovedì e sabato, tiene a specificare lo stesso Nanni “per prepararsi nel migliore dei modi”, come d’altra parte ha sempre fatto la squadra biancoblu. Rientrato in patria Cesar Suarez, gli altri stranieri sono tutti a disposizione, con Fleming, che sarà il partente di gara1, Rivero e Cova, pronti a subentrare, Rodriguez, ormai completamente ristabilito, impegnato già in gara1 dietro il piatto di casa base. Fra gli altri atleti, Salomon Marinez sarà disponibile solo sabato. In gara2 ci sarà l’obbligo di schierare i lanciatori di scuola italiana e il partente potrebbe essere De Santis. Dall’altra parte, osservando i movimenti delle ultime settimane, sembra incerta la presenza di Florian sul mound (non avendo ancora lanciato in coppa Italia), oltre che di Montoya. La squadra bolognese partirà nella tarda mattinata di giovedì alla volta della Capitale.
Il Città di Nettuno, allenato da Guglielmo Trinci, ha un ranking molto positivo in questa competizione di 11 vittorie e 5 sconfitte e sarà dunque un avversario molto ostico per i biancoblu. Già avversaria di valore in campionato, la squadra nettunese conserva tutti i suoi campioni con l’intento di coronare nel migliore dei modi la stagione della rinascita. Dunque, sul monte di lancio a primeggiare la coppia di stranieri formata da Paul Estrada e Jhonny Montoya (complessivamente 6 vinte, 2 perse e 3 salvezze), ma molto bene hanno fatto anche gli italiani ed ex Fortitudo Davide Anselmi e Alessandro Ularetti (in due, 5 vittorie, nessuna sconfitta e una salvezza). Laziali molto pericolosi con il bastone, confermando le individualità già emerse in campionato. José Ferrini battitore di media, Carlos Maldonado di sostanza e soprattutto di RBI, ma anche un ritrovato Mirco Caradonna, oltre agli emergenti Giuseppe e Andrea Sellaroli, e via via Renato Imperiali (sempre ostico ai lanciatori petroniani), Ennio Retrosi, insomma, un lineup da trattare con grande circospezione.
Anche per la Coppa Italia sono previste le radiocronache su RADIO NETTUNO, alle frequenze di 97.000 MhZ per le zone di Bologna e Ferrara, oppure 96.650 (zona sudovest di Bologna), 96.800 (Ravenna e zona sudest di Bologna), 99.000 (resto dell’Emilia), 98.400 (resto della Romagna); anche in streaming sul web ai siti http://www.radionettuno.it e http://www.radiointernationalbologna.it/.

Ti piace questo articolo? Condividilo!