Radio Nettuno

Baseball – Un’indomita Fortitudo supera anche in gara2 la T&A

19 Luglio 2014
Baseball – Un’indomita Fortitudo supera anche in gara2 la T&A

Una serata estiva piacevole, una bella cornice di pubblico, una sfida in campo spumeggiante, avvincente e senza esclusione di colpi, dove si è visto un baseball offensivo, ma anche i “palati fini” hanno comunque potuto godere di un ottimo spettacolo. Vincendo per 8 a 7 la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna si è portata in vantaggio per 2 a 0 nella serie contro la T&A San Marino, ponendo un solco molto difficile da colmare fra la propria posizione e quella dei titani. Una vittoria dunque di portata straordinaria, avvenuta grazie alla grinta e alla determinazione degli atleti biancoblu e alle scelte tecniche e tattiche del manager Marco Nanni, che sta sapientemente guidando la nave felsinea verso l’approdo più bramato. Una gara ricca di suggestioni e densa di significato, a partire da quel fuoricampo da due punti battuto in apertura di incontro dal giocatore più rappresentativo della squadra biancoblu, il capitano, Claudio Liverziani. Per lui il numero 100 in carriera. Altri 100 di questi homer, Claudione! Il capitano, galvanizzato, ha poi chiuso con un bel 3 su 4, ma a calpestare il cobra poi c’è il rischio che il serpente si rivolti, e il San Marino non è mai una squadra che accetta di fare lo sparring partner, soprattutto nella post season e a maggior ragione quando si gioca un “mis-match” sul monte di lancio, opponendo stranieri a italiani. La reazione dei titani è stata veemente, sin da subito, capaci di sovvertire rapidamente le sorti dell’incontro, colpendo un De Santis schierato a ragione da partente, ma in difficoltà contro le mazze dei titani, in particolare i battitori del cuore del lineup, Vasquez, Ramos e Duran. I biancoblu non hanno ceduto, segnando due punti in tutte le riprese “dispari”, mantenendo sempre in bilico il punteggio, con cambi di inerzia e conduzione del match. Quando è salito sulla scena Luca Panerati (vincente, 5 riprese, 5 valide, 4 strikeout) è stato come se per i petroniani fosse salito il pifferaio magico. Fatte sfogare le ultime velleità del cobra, il rilievo biancoblu ha saputo incantare e annientare il serpente, permettendo ai propri compagni di colpirlo in modo definitivo. Ed è toccato a Alessandro Vaglio. Al quinto inning una sua valida a basi piene ha portato due segnature e altrettante sono arrivate al settimo, battendo a casa i due punti della vittoria sempre a basi piene, con una battuta in scelta difesa, che la grinta sulle basi dei corridori bolognesi hanno trasformato in oro. Filippo Crepaldi ha infine completato l’opera ottenendo una importante salvezza, ottenendo gli out 26 e 27.

Il tabellino

T&A Ssn Marino      013 201 000 = 7
UnipolSai Bologna 202 020 20X = 8

San Marino: Macaluso ed (0 su 5), Avagnina es (1 su 4), Vasquez ss (3 su 4), Ramos dh (2 su 4), Duran ec (3 su 5), Mazzuca 1b (0 su 3), Imperiali 2b (0 su 4), Pantaleoni 3b (1 su 4), Albanese r (1 su 3). Tot: 11 su 36.
Lanciatori: Teran (2.1 rl, 4 bv, 4 p, 4 pg, 3 bb, 3 so), Morreale (3.2 rl, 3 h, 3 p, 3 pg, 2 bb, 3 so), D’Amico Y. (L, 2 rl, 2 h, 1 p, 1 pg, 1 bb, 2 so).
Bologna: Infante ss (0 su 3), Liverziani ed (3 su 4), Ambrosino ec (2 su 4), Oeltjen es (0 su 2), Rodriguez dh (1 su 2), Vaglio 2b (2 su 4), Grimaudo 1b (1 su 4), Sabbatani r (0 su 4), D’Amico A. 3b (0 su 4). Tot: 9 su 31.
Lanciatori: De Santis (3.1 rl, 6 bv, 6 p, 6 pg, 2 bb, 2 so), Panerati (W, 5 rl, 5 bv, 1 p, 1 pg, 1 bb, 4 so), Crepaldi (S, 0.2 rl, 0 bv, 0 p, 0 pg, 0 bb, 0 so).
Note. Doppi: Vasquez (2), Duran, Ambrosino; Tripli: Duran; Fuoricampo: Liverziani (da 2 al 1°); RBI: Vasquez (2), Ramos (2), Duran, Pantaleoni, Liverziani (2), Ambrosino, Rodriguez, Vaglio (4).

Ti piace questo articolo? Condividilo!