Radio Nettuno

Baseball – Adesso è ufficiale: l’UnipolSai completa il roster con Gouvea

12 Aprile 2018
Baseball – Adesso è ufficiale: l’UnipolSai completa il roster con Gouvea

La UnipolSai Fortitudo ha scelto il lanciatore di origine brasiliana, Murilo Gouvea, per completare un pitching staff duttile e qualitativo. Lo ha annunciato ieri il direttore sportivo Christian Mura, nel corso della conferenza stampa di presentazione della stagione 2018. Il lanciatore destro, classe 88, nativo di Jundiai nello stato di San Paulo, ha recentemente acquisito la cittadinanza italiana e potrà dunque essere schierato già sabato, in occasione della semifinale di Coppa Italia, che vedrà il Rimini avversario dei biancoblu.
Gouvea ha fatto parte della selezione brasiliana che ha partecipato al World Baseball Classic 2013, disputando due incontri, per un totale di 6.1 riprese, mentre nel 2016 l’avventura si è conclusa nelle fasi di qualificazione, che lo hanno visto impegnato in un match, per 3 inning. Nello stesso anno però ha conquistato con la nazionale il “campeonato sudamericano”, battendo in finale l’Argentina. Proprio nella finale è stato lanciatore vincente (5 riprese, 5 strikeout, nessun punto concesso), prestazione che gli è valsa l’elezione nella formazione “All Stars” del torneo.
Per lui un percorso professionale di otto stagioni nel baseball nordamericano, sette delle quali in Minor League, nelle franchigie di Chicago White Sox e Houston Astros, mentre nel 2017 ha disputato una stagione in Independent League con Quebec (Canadian-American Association), giocando 6 incontri come lanciatore partente per un totale di 35.1 riprese (1 vinta, 3 perse, ERA 5.40).
Nel 2007 inizia la sua carriera da rookie con i White Sox 2 nella summer league dominicana (14 gare, 3 vinte, 5 perse e una salvezza, impiegato sia da partente che da rilievo), per passare nel 2008 a Bristol (Appalachian League), sempre come rookie (4-1, una salvezza). Nel 2009 completa il percorso da rookie iniziando la stagione con Bristol, per passare a Greeneville, stessa lega ma nella franchigia degli Astros, che lo chiamano a disputare la sua prima partita in singolo A con Cannapolis, schierato come partente.
La sua carriera prosegue con gli Astros per altre quattro stagioni. Nel 2010 è con Tri-City (NY-Pennsylvania League) al livello A short season. Per lui 18 gare, per un totale di 40 inning e un bilancio di 1-3 (ERA 6.30). Nel 2011 si divide fra Tri-City e Lexington (Singolo A, South Athlantic League) per una somma di 31 gare disputate, 77.1 riprese, un bilancio di 1-4 con una salvezza (ERA 4.19). Nel 2012 disputa l’intera stagione con Lexington, collezionando 50 apparizioni, tutte da rilievo, per un bilancio di 2-7 e 4 salvezze (ERA 3.71). Si passa al 2015, dopo un infortunio che lo tiene a lungo lontano dai diamanti, quando raggiunge il massimo livello della sua carriera, disputando quattro partite con i Fresno Grizzlies (triplo A), affiliata agli Astros nella Pacific Coast League. Per lui 4 gare e altrettante riprese di gioco (ERA 2.25).
Osservando i numeri, Murilo Gouvea dimostra un controllo apprezzabile (3.9 basi ball ogni 9 riprese), a fronte di un’eccellente media strikeout (10 K ogni 9 riprese), producendo un ottimo rapporto K/BB superiore a 2.50. Sicuramente un innesto molto importante per il bullpen della squadra bolognese.

Ti piace questo articolo? Condividilo!